Business

Oltre l’hype: i 3 step necessari per l’adozione di nuove tecnologie

25 Novembre 2021

Come fai a rimanere sempre aggiornato sulle nuove tecnologie emergenti? Come MSP hai il compito di comprendere la necessità, i casi d’uso e l’applicazione delle nuove tecnologie.

I tuoi clienti si aspettano che il loro MSP protegga e faccia crescere la loro attività. Quindi, quando si rivela una nuova minaccia o una novità stimola il settore, gli MSP hanno l’opportunità di istruire se stessi e i propri clienti su come affrontare al meglio la cosa.

Per rimanere al passo con la tecnologia, un MSP come te, quale processo deve seguire?

Perché questo è importante?

Essere sul pezzo sugli ultimi sviluppi in termini di tecnologia è estremamente prezioso per gli MSP, in quanto rappresentano il punto di riferimento per i clienti per tutto ciò che riguarda l’IT.

Se un cliente viene da te per un consiglio e non sai di cosa sta parlando, potrebbe avere un impatto sull’opinione che ha di te. Potresti dire “no, non ne so ancora abbastanza, ma ti ricontatterò”, ma non rispondere mai troppo rapidamente magari proponendo una soluzione che non è stata adeguatamente verificata. Alcuni MSP possono essere distratti dal potenziale profitto di un cliente che desidera un nuovo strumento, ma se non è valido, ne pagherai il prezzo in seguito.

Non è necessario essere un esperto di tutte le tecnologie, cosa oggi alquanto impossibile, ma è fondamentale averne una comprensione e una prospettiva sull’applicazione per i tuoi clienti. È un buon segno per i clienti vedere che fai costantemente ricerche per loro conto.

Segui questi tre passaggi per mantenere alto il flusso di informazioni in arrivo senza esserne sopraffatto o senza essere troppo pressante con la proposta di nuove soluzioni ai tuoi clienti.

Step 1: valutazione

Il primo step consiste nel valutare cosa c’è là fuori e questo può non essere un lavoro facile. Con la trasformazione digitale in corso, il lavoro da remoto e i crescenti attacchi informatici, molti dei quali diretti agli MSP, ci vuole destrezza per gestire e comprendere tutto.

Crea un processo per assicurarti che questo importante step non cada nel dimenticatoio.

  • Chi è responsabile della valutazione? Alcuni MSP hanno individui o gruppi incaricati di scoprire e valutare in che modo si evolve la tecnologia. È loro compito portare le informazioni e le tecnologie degne di attenzione al secondo step per la revisione.
  • Dove e come ottenere informazioni? Conferenze ed eventi, gruppi di pari, webinar, podcast, dimostrazioni di prodotti e contenuti di valore sono ideali per saperne di più. Identifica le risorse più affidabili e approfondiscile per capire come e perché queste tecnologie vengono utilizzate.
  • I casi d’uso si applicano ai problemi che risolvi? Riduci le chiacchiere del mercato e concentrati sulla missione del tuo MSP e dei tuoi clienti. Non perdere tempo se ciò che scopri non si applica a te o alle realtà che segui.
  • Come superare il marketing? Le comunicazioni marketing e la pubblicità potrebbero essere sufficienti per coinvolgerti, ma non lasciarti ingannare. Un documento è un buon punto di partenza, ma una demo del prodotto ti mostrerà cos’è veramente possibile fare con le varie soluzioni.

Step 2: revisione

Una volta che il tuo team interno viene a conoscenza di una nuova tecnologia che potrebbe avere un’applicazione con i clienti, o comunque che merita attenzione da parte dell’azienda, deve essere analizzata. Non aspettare di aver urgentemente bisogno di qualcosa perché si è già verificato un incidente o perché i clienti ti fanno domande su una tecnologia. Il non sapere cosa sta succedendo nel tuo settore potrebbe costarti risorse e reputazione.

  • Qual è il tuo piano di revisione? Con quale frequenza rivedi le cose: mensilmente, trimestralmente, semestralmente?
  • Chi è coinvolto nel determinare l’applicazione di tale tecnologia all’interno della tua azienda e sui tuoi clienti? Ovviamente i tecnici dovrebbero avere voce in capitolo, ma per quanto riguarda le vendite e il marketing?
  • Dal punto di vista dei costi, ne vale la pena? Una nuova soluzione richiede tempo per la formazione, l’onboarding, il marketing e l’esplorazione dei requisiti dei fornitori. Se solo il 10% dei clienti la utilizza, il costo per te MSP è probabilmente superiore ai margini.

Step 3: adozione

Quando inserisci una nuova soluzione o tecnologia nei tuoi servizi offerti, devi pensare a lungo termine. C’è il roll-out iniziale, che in genere coinvolge la formazione dei tecnici e la logistica operativa, poi occorre presentare la novità ai clienti e il marketing dovrà farlo ai potenziali clienti e, infine, il prodotto va usato e ne va misurato il valore.

  • Sei attrezzato per aggiungerla al set di strumenti che usi per erogare servizi? C’è una linea sottile tra dare ai clienti ciò di cui hanno bisogno e cadere vittime dell’espansione incontrollata dei fornitori. Troppe soluzioni possono bloccare i profitti aumentando i costi di gestione. Una soluzione all-in-one è vantaggiosa per tutti!
  • Quali sono i costi per te e per i clienti? La nuova soluzione sarà standard o un add-on? Se è standard, stai assorbendo il costo perché stai risparmiando denaro altrove? O lo stai ribaltando suoi tuoi clienti?
  • Come stai comunicando con i clienti? Avvisa i clienti di eventuali modifiche, in particolare nei costi, con almeno 90 giorni di anticipo. Spiega il valore della nuova soluzione, in che modo aumenta la protezione aziendale e perché ce n’è bisogno ora (ad es. attacchi informatici in aumento).
  • Cosa stai facendo per proteggerti dagli opt-out? Se stai aggiungendo una soluzione per migliorare la sicurezza dei tuoi clienti, se dai loro la possibilità rinunciare all’adozione di tale tecnologia, potresti trovarti in difficoltà in caso di incidente. Non solo potrebbe influenzare la tua assicurazione sulla cybersecurity, ma anche la tua reputazione e il rapporto con i clienti. Aiutali a comprendere i rischi e i benefici e, eventualmente, fatti mettere per iscritto che non ti assumi la responsabilità di danni futuri dovuti alla mancata adozione di misure di sicurezza che tu reputi necessarie.

La tecnologia emergente è interessante e preziosa per gli MSP, quindi prestale l’attenzione che merita. Rendi i tre step appena descritti parte dei tuoi processi interni per avere una crescita ben indirizzata e sapere esattamente cosa fare e come farlo.

Tratto dal blog di Axcient

Autore
Claudio Panerai
Gli ultimi prodotti che vi ho portato, nel 2020: Vade Secure Il primo sistema antispam/antihishing/antimalware basato sull'intelligenza artificiale e appositamente progettato per Office 365. Naturalmente a misura di MSP. ID Agent Piaffaforma che consente agli MSP di monitorare le credenziali (proprie e dei clienti) che sono in vendita nel dark web.
Nato a Ivrea nel 1969, è sposato e padre di due figlie. Laureato in Scienze dell’Informazione nel 1993, ha dapprima svolto numerose consulenze e corsi di formazione per varie società per poi diventare responsabile IT per la filiale italiana del più grande editore mondiale di informatica, IDG Communications. Dal 2004 lavora in Achab dapprima come Responsabile del Supporto Tecnico per poi assumere dal 2008 la carica di Direttore Tecnico. Giornalista iscritto all’albo dei pubblicisti, dal 1992 pubblica regolarmente articoli su riviste di informatica e siti web di primo piano. E' stimato da colleghi e clienti per la schiettezza e onestà intellettuale. Passioni: viaggi, lettura, cinema, Formula 1, sviluppo personale, investimenti immobiliari, forex trading. Claudio è anche su LinkedIn e Facebook.
Commenti (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato, lo utilizzeremo solamente per inviarti la notifica della pubblicazione del tuo commento. Ti informiamo che tutti i commenti sono soggetti a moderazione da parte del nostro staff.