Bitsentinel, minimizzare i danni in caso di infezione ransomware
Radio Achab

Dalla rubrica SpuntIT
con diversi protagonisti dell'IT

Bitsentinel, minimizzare i danni in caso di infezione ransomware

00:00/26:39
Condividi sui Social Networks

Episodio ottantasette di RadioAchab, per la rubrica SpuntIT.

Sì è fatto tutto per bene: un buon antivirus di cui si verifica l’aggiornamento, patch gestite alla perfezione, disabilitate le macro di Offfice, permessi sui dischi di rete ragionati e persino un po’ di educazione degli utenti.
Nonostante tutto questo un maledetto ransomware riesce ad entrare nella nostra struttura e ad andare in esecuzione.

OK, la prevenzione non ha funzionato: ci è andata male.
Ma possiamo limitare i danni?
Possiamo evitare che ci vada decisamente peggio?

Secondo Christian Bonato, amministratore di Bitstorm, possiamo eccome.
E’ per questo che all’inizio del 2016 Christian e il suo team hanno sviluppato Bitsentinel.

Bitsentinel controlla costantemente l’attività sul disco del server per rilevare tempestivamente attività che possa fare pensare a ransomware in azione.
Se questo avviene, intraprende diverse contromisure tra cui notificare subito l’amministratore di rete e bloccare l’accesso al disco all’agente infettante.

Maggiori informazioni su BitSentinel.
Maggiori informazioni su Bitstorm.
Per contattare Christian: cbonato chiocciola bitstormsrl punto com