L’IoT made in Italy di Zenatek: esiste, funziona e rende
Radio Achab

Dalla rubrica SpuntIT
con i protagonisti dell'IT

L’IoT made in Italy di Zenatek: esiste, funziona e rende

00:00/26:39
Condividi sui Social Networks

L’IoT made in Italy di Zenatek: esiste, funziona e rendeEpisodio cinquantanove di RadioAchab, per la rubrica SpuntIT.

L’IoT - Internet of Things, cioè Internet delle Cose - è argomento di gran moda cui si fa riferimento spesso e volentieri.

Gli esempi reali di applicazioni però non sono però altrettanto frequenti.
Specie se realizzati in Italia e se rappresentano soluzioni consolidate, uscite dalla fase di startup.

Zenatek, realtà genovese il cui slogan recita “going beyond known limits”, è andata in effetti oltre i limiti di offerta del mercato e ha sviluppato un’architettura IoT per il monitoraggio dei container chiamata ZTS.

ZTS (Zenatek Tracking System) consente di conoscere la posizione, la temperatura e lo stato delle porte di un container.
Il dispositivo ZTS viene applicato magneticamente a ciascun container e, una volta attivato, invia ai server di Zenatek le informazioni importanti per il responsabile della spedizione.
L’infrastruttura di accesso ai dati via internet e la gestione degli allarmi completano l’architettura.

Valter Ballestro, amministratore delegato di Zenatek ci racconta come funziona il sistema, quale è stato il processo dall’idea alla messa in commercio, quale è il modello di business e quali sono stati gli ostacoli principali da superare.

Maggiori informazioni su Zenatek.
Per contattare Valter: valter punto ballestro chiocciola zenatek punto com