La sicurezza secondo Giancarlo, prime settimane del 2020
Radio Achab

Dalla rubrica La sicurezza secondo Giancarlo
con Giancarlo Calzetta

La sicurezza secondo Giancarlo, prime settimane del 2020

00:00/26:39
Condividi sui Social Networks

Episodio centoottantasette di RadioAchab, per la rubrica La sicurezza secondo Giancarlo.

Nuovi dubbi, anzi certezze, circa l'inviolabilità dell'Iphone.

Non solo Apple ha acceduto ad un iPhone per conto del governo federale americano, ma soprattutto l'iPhone di Jeff Bezos è stato hackerato.

E mediante un worm, cioè sfruttando una vulnerabilità tecnica, non tramite phishing.
Anzitutto #sapevamolo.
Dopodiché riflettiamo sull'opportunità di monitorare il traffico e di adottare soluzioni di Mobile Device Management.

L'FBI ha oscurato il sito weleakinfo.com.

I signori dietro il sito vendevano credenziali rubate.
A parte l'insolenza di chiamare così il "servizio" e di non farlo manco nel dark web, colpisce come nel mondo della cybercriminalità ci siano davvero tanti mestieri.
C'è chi preferisce rubare credenziali e poi non usarle per perpetrare ulteriori azioni di attacco alla vittima, bensì venderle.
Un suggerimento circa quegli alert che poi scompaiono e che imputiamo a un falso positivo.

Ultime novità in ambito di Ransomware: il Wake on LAN. Ryuk, un ransomware che imperversa da qualche anno, ha sovvertito l'antico adagio secondo cui l'unico computer sicuro è quello spento.
Ryuk accende i PC su cui è attivo il Wake on LAN e prova ad infettarli.
Attenti quindi ai PC legacy (leggi che ancora hanno XP o altri sistemi operativi non patchabili) che si lasciano attaccati alla rete, magari spegnendoli di notte.