La polizia olandese, il centro europeo per il cybercrimine e due colossi del calibro di Intel e Kaspersky hanno dato vita al progetto “No More ransom”, una specie di “Stop ai riscatti”, con lo scopo di aiutare le vittime del ransomware a riavere i propri dati senza dover pagare il riscatto.

Sul sito di riferimento, www.nomoreransom.org, disponibile anche in italiano, si possono trovare e scaricare gratuitamente una serie di decrittatori.

Come procedere?
Innanzitutto è necessario caricare sul sito un file criptato.
 

In questo modo il sito verifica se esiste una soluzione “ufficiale” per decifrare i tuoi dati. Tutti i decrittatori sono disponibili gratuitamente a questo indirizzo https://www.nomoreransom.org/it/decryption-tools.html e per ogni versione c’è una guida “How-to” che illustra come utilizzare lo strumento.

Sicuramente c’è la soluzione al tuo problema? Non è detto, ma le versioni di virus per le quali c’è una soluzione pubblica sono numerose: CryptoXXX, TeslaCrypt, Coinvault, BitCryptor, Chimera e tanti altri.

Buona fortuna!

Condividi sui Social Network