Con la crescente diffusione del ransomware, sempre più aziende rischiano di perdere i propri dati.

In uno scenario simile è fondamentale avere un backup integro che consenta di ripartire subito dopo un attacco. 

Occorre, quindi, una protezione attiva che eviti che i dati conservati vengano inquinati con file criptati coinvolti nell'infezione del virus. Per attuare questa protezione, nella versione 10.1 di BackupAssist è stata introdotta la funzionalità CryptoSafeGuard.

Ne abbiamo parlato nel corso di un Quick Lab, durante il quale abbiamo visto:
 

  • come configurare la protezione dei backup dalla console di BackupAssist;
  • come agire in caso di infezione;
  • cosa fare in caso di falsi positivi.
Guarda la registrazione del webinar per saperne di più!

 


 


Condividi sui Social Network