Se ti occupi di IT molto probabilmente hai a che fare con ambienti virtuali presso i tuoi clienti. E immagino che, per fare le cose per bene, tu ti serva di ambienti ad alta affidabilità.

Ti procuri i tuoi bravi host, lo storage, le NAS, le SAN, i controller ridondati, doppi percorsi per il network dello storage. Insomma, tutto quello che serve per stare sereno.
 
Peccato che poi nella realtà dei fatti ci sono sempre un sacco di problemi:

  • non puoi davvero provare la ridondanza di alcuni componenti se non impattando l'ambiente di produzione;
  • il controller fallisce e il fornitore della SAN inizia a farti fare mille test di ogni tipo mentre il cliente è fermo;
  • comunicazioni fra i nodi che si interrompono (split brain) ma ogni nodo continua a funzionare come se niente fosse creando inconsistenze...

... e mille altre situazioni in cui l'alta affidabilità ti procura problemi e non ti garantisce gli RPO e RTO che ti aspettavi.
 
Esistono soluzioni di business continuity semplici e pratiche che ti costano meno e ti permettono di "rendere affidabili" e pronte alla ripartenza le architetture dei tuoi clienti.

Queste soluzioni, oltre a darti evidenti vantaggi in ambienti virtuali, funzionano anche per ambienti fisici.

Vuoi scoprire di cosa si tratta e capire quanto è semplice utilizzare soluzioni di questo tipo?

Compila la form e guarda la registrazione del webinar dedicato ! 



Condividi sui Social Network