Knowledge Base

L'archivio documentale di supporto ai prodotti Achab.

KB52142 Come tutelarsi rispetto all'invio involontario di una mail

Ultimo aggiornamento: 05/10/2018
Articolo valido per MDaemon versione: 18 e successive

Come funziona il "Richiamo messaggio" di MDaemon, e come si usa?

A volte capita, lavorando, di inviare mail incomplete o che contengono errori, o ancora di inviarle al destinatario sbagliato. Di solito, questi incidenti casusano imbarazzo, incomprensioni o addirittura fuoriuscita di informazioni riservate.

MDaemon è un server di posta e il suo lavoro è di spedire ai destinatari le mail che i suoi utenti inviano. Di solito, MDaemon spedisce le mail non appena le riceve - però, è possibile posticipare l'invio delle mail - proprio per evitare le conseguenze dell'invio involontario di una mail errata.

Questa funzione si chiama invio differito  e in MDaemon si gestisce dal menù richiamo messaggio

Configurazione dell'invio differito

per configurare l'invio differito in MDaemon andare in 

impostazioni -> impostazioni server -> richiamo messaggio

Si può scegliere se utilizare il richiamo semplice o il recapito differito.

Nel caso del richiamo semplice, il messaggio rimane in attesa nella coda di MDaemon per un tempo (configurabile) fino a 15 minuti. Pper richiamare il messaggio, l'utente accede alla propria Webmail e clicca sul pulsante Richiama disponibile durante la visualizzazione di un messaggio recente nella cartella della posta inviata. 




Nel caso del recapito differito: l'utente vede, nella Webmail, un tasto 'invia più tardi' cliccando il quale viene chiesto di impostare l'ora alla quale si vuole impostare il messaggio.



Fino alla data inserita, è possibile richiamare il messaggio, con le stesse modalità usate per il richiamo semplice.

Questo articolo ti è stato utile?

Lasciaci un feedback

Hai trovato delle inesattezze, vorresti fare delle integrazioni all'articolo o anche solo darci un tuo parere? Scrivici liberamente utilizzando il modulo sottostante.

 

Le tue informazioni non verranno pubblicate, ma inviate privatamente al responsabile della Knowledge Base.