Email

Aggiornare MDaemon senza fare il reboot

26 Ottobre 2015

Ti diverti a fare il reboot del server? Forse no… eppure quante volte in un giorno o in una settimana ti trovi a fare reboot?
Ti sei mai chiesto perché l'installer di MDamon ti chiede di fare reboot dopo aver eseguito l'upgrade?
L'installer di MDamon non chiede di fare un reboot a meno che non sia effettivamente necessario, e questo è necessario se non è in grado di aggiornare tutti i file che deve aggiornare/modificare o se un installer precedente ha lasciato delle operazioni pendenti in attesa di reboot.
Quindi se un upgrade di MDaemon ti chiede di fare il reboot… è necessario fare il reboot , non avviare il servizio di MDaemon senza aver riavviato!
 



Se vuoi scoprire quali sono i file che l'installer di MDaemon non è in grado di aggiornare, prova utilizzare Whyreboot : questo tool mostra quali sono i file in attesa di essere nominati, cancellati e altre operazioni programmate che devono avvenire al successivo riavvio della macchina.
Se nessuna di queste operazioni in attesa di reboot è correlata a MDamon puoi avviare MDamon dopo un upgrade senza eseguire il reboot dell'intera macchina.
In molti casi puoi evitare il reboot dopo gli upgrade di MDaemon se ti occupi di spegnere a mano alcuni servizi prima di fare l'upgrade. Questo non è sempre automaticamente vero, di seguito troverai alcune circostanze in cui puoi veramente evitare di fare reboot inutili.
 

  • Se stai lavorando con Internet Information Server, ferma sia il website sia l'Application Pool.
  • Ferma il servizio MDamon anche se l'installer lo farà da solo.
  • Ferma il servizio MDaemon Remote Administration anche se di solito lo farà da solo.
  • Ferma anche l'icona di SecurityPlus nel system tray.

 
A seconda di come è fatta la tua installazione potresti anche dover fermare a mano il servizio Windows Management Instrumentation e il servizio Windows Event Log anche se questo devi farlo solo se utilizzi queste funzionalità all'interno di MDamon, altrimenti ignora questi servizi.
Una volta che hai finito l'aggiornamento, considera quali sono i servizi da far ripartire a mano perché MDamon si occupa esclusivamente di far partire il servizio MDaemon e il servizio MDaemon Remote Administration quindi gli altri servizi che eventualmente hai fermato a mano, devi farli ripartire manualmente.
 
Se segui questi suggerimenti vedrai quanti upgrade di MDaemon potrai fare senza dover eseguire i reboot del server!

(Tratto dal blog Everything MDaemon)
 

Autore
Claudio Panerai
Gli ultimi prodotti che vi ho portato, nel 2020: Vade Secure Il primo sistema antispam/antihishing/antimalware basato sull'intelligenza artificiale e appositamente progettato per Office 365. Naturalmente a misura di MSP. ID Agent Piaffaforma che consente agli MSP di monitorare le credenziali (proprie e dei clienti) che sono in vendita nel dark web.
Nato a Ivrea nel 1969, è sposato e padre di due figlie. Laureato in Scienze dell’Informazione nel 1993, ha dapprima svolto numerose consulenze e corsi di formazione per varie società per poi diventare responsabile IT per la filiale italiana del più grande editore mondiale di informatica, IDG Communications. Dal 2004 lavora in Achab dapprima come Responsabile del Supporto Tecnico per poi assumere dal 2008 la carica di Direttore Tecnico. Giornalista iscritto all’albo dei pubblicisti, dal 1992 pubblica regolarmente articoli su riviste di informatica e siti web di primo piano. E' stimato da colleghi e clienti per la schiettezza e onestà intellettuale. Passioni: viaggi, lettura, cinema, Formula 1, sviluppo personale, investimenti immobiliari, forex trading. Claudio è anche su LinkedIn e Facebook.
Commenti (2)

Grazie della segnalazione. Attenzione però a Whyreboot, perchè indica soltanto una parte dei motivi per riavviare (es.: non segnala la modifica di driver).

Marco Ricciuti,

Grazie della segnalazione Marco!

Claudio Panerai,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato, lo utilizzeremo solamente per inviarti la notifica della pubblicazione del tuo commento. Ti informiamo che tutti i commenti sono soggetti a moderazione da parte del nostro staff.