Backup, DR e business continuity

Backup off-site più semplici con BackupAssist: arriva il supporto per WebDAV

03 Aprile 2018

Utilizzi BackupAssist per mettere al sicuro i dati dei tuoi clienti? Ho buone notizie per te.
 
Sai già cos'è WebDAV?
 
Web-based Distributed Authoring and Versioning, normalmente abbreviato in WebDAV, è un sottoinsieme dei protocolli http/https da sempre usato per accedere ai siti Web.
 
La sua peculiarità è quella di essere in grado lavorare in modo bidirezionale, ossia può sia leggere sia inviare i dati.
 
Proprio per questa sua caratteristica, WebDAV diventa un nuovo canale di comunicazione tra client e server, un utile strumento per replicare file dei backup sia in ambito LAN che remoti su internet.

 Backup off-site

Il grosso vantaggio di WebDAV è quello di non essere una tecnologia legata ad una particolare piattaforma o a un sistema operativo (vedi Rsync nato per l'ambiente Unix o il protocollo SMB nato per ambiente Windows).
 
Si tratta, infatti, di un protocollo di comunicazione multipiattaforma, che ti permette di accedere tranquillamente sia a server Unix (usando ad esempio il server web Apache) che a server Windows (usando IIS), oppure ancora di interfacciarti a dispositivi embedded come NAS, il tutto usando una sola porta: quella associata normalmente al protocollo http/https, oppure una porta riservata allo scopo dal produttore del dispositivo.
 
Ti basteranno pochi passi per implementare facilmente la configurazione lato server: abbiamo raccolto in breve le configurazioni più diffuse compatibili con l'implementazione WebDAV di BackupAssist.
 
Perché l'implementazione WebDAV di BackupAssist è ottima per il cloud
 
WebDAV facilita l'accesso ai dati in un cloud privato perché il protocollo si può facilmente integrare in un host remoto configurando il server web (IIS di Microsoft o Apache dei sistemi Unix), cosicché l'accesso possa avvenire in sicurezza senza utilizzare VPN.
 
Questo perché viene sfruttata direttamente la connessione https e i certificati SSL per la comunicazione lato server.
 
La soluzione adottata in BackupAssist per il WebDAV rispecchia il modello già utilizzato per i servizi cloud pubblici S3 Amazon e Azure: i dati non vengono salvati direttamente nel formato sorgente ma vengono incapsulati in un contenitore. In questo modo nessuno può spiare il contenuto perché i dati sono criptati e compressi dalla deduplica in modo tale da eliminare la ridondanza nei file salvati.
 
Questa KB ti aiuterà a interpretare correttamente i parametri da inserire in BackupAssist.
 
Il backup off-site su WebDav funziona solo se hai installato il Cloud Backup Add-on, effettua subito il download!
 

Scaricalo ora!
 

Autore
Andrea Pernice
  Nato a Biella nel 1971, consegue il diploma di perito elettronico nel 1990, ha sperimentato vari percorsi universitari prima in ingegneria elettronica poi in scienze dell'informazione ..ma non era destino che si laureasse.

Dopo una breve esperienza in Banca Sella come tecnico nel settore pagamenti elettronici e nell'azienda di famiglia (Giennepi S.n.c), entra a far parte dello staff di Achab nel 2001, prima come programmatore poi nel 2002 come tecnico del supporto telefonico.

Sue doti particolari:

 Una pazienza inumana e una capacità di trattare i problemi più complessi con la massima serietà e professionalità.

Andrea è anche su Facebook e Linkedin
Commenti (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato, lo utilizzeremo solamente per inviarti la notifica della pubblicazione del tuo commento. Ti informiamo che tutti i commenti sono soggetti a moderazione da parte del nostro staff.

Tieniti aggiornato

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per restare aggiornato su tutte le nostre iniziative