Email

Bloccare lo spam… studiando la geografia!

05 Febbraio 2018

Come già annunciato in un precedente articolo l'ultima release di MDaemon presenta delle nuove funzionalità per la sicurezza e la collaborazione.

Una di queste risulterà parecchio utile agli utilizzatori di MDaemon: sto parlando della nuova Location Screening, che permette agli amministratori di bloccare connessioni che arrivano da specifici paesi.
 

Se consideriamo la provenienza e la diffusione delle cyber-minacce, ci accorgiamo che alcuni paesi sono maggiormente interessati. Impostare alle connessioni un filtro per paese ti può portare diversi vantaggi:
 

  • può ridurre la quantità di traffico sul mail server, liberando risorse di sistema;
  • fornisce un livello in più di sicurezza (in aggiunta alle molte altre funzionalità anti-spam e anti-malware presenti in MDaemon);
  • riduce la quantità di spam ricevuto.

Ogni giorno nel mondo saltano fuori nuovi domini di spam, indirizzi email zombie e siti di phishing.
La mappa delle minacce globali di Cyren ci mostra a colpo d'occhio un'istantanea in tempo reale delle nuove minacce scoperte in tutto il mondo. Questo può servirti ad avere un'idea della provenienza delle minacce e di quali paesi includere nel tuo Location Screening.

Quindi, se tu sai che la tua azienda o l'azienda del tuo cliente non fa affari con certi paesi, puoi aggiungere queste località all'interno della funzionalità Location Screening di MDaemon e fermare tutti il traffico proveniente da questi paesi.

Un buon modo per ripassare la geografia e mettere al sicuro la posta elettronica 😉

Se vuoi scoprire come utilizzare questa funzionalità, abbiamo tenuto un Quick Lab che te lo illustra nel dettaglio: mettiti comodo e guarda la registrazione!
 
Tratto dal blog di MDaemon.

Autore
Claudio Panerai
Gli ultimi prodotti che vi ho portato, nel 2020: Vade Secure Il primo sistema antispam/antihishing/antimalware basato sull'intelligenza artificiale e appositamente progettato per Office 365. Naturalmente a misura di MSP. ID Agent Piaffaforma che consente agli MSP di monitorare le credenziali (proprie e dei clienti) che sono in vendita nel dark web.
Nato a Ivrea nel 1969, è sposato e padre di due figlie. Laureato in Scienze dell’Informazione nel 1993, ha dapprima svolto numerose consulenze e corsi di formazione per varie società per poi diventare responsabile IT per la filiale italiana del più grande editore mondiale di informatica, IDG Communications. Dal 2004 lavora in Achab dapprima come Responsabile del Supporto Tecnico per poi assumere dal 2008 la carica di Direttore Tecnico. Giornalista iscritto all’albo dei pubblicisti, dal 1992 pubblica regolarmente articoli su riviste di informatica e siti web di primo piano. E' stimato da colleghi e clienti per la schiettezza e onestà intellettuale. Passioni: viaggi, lettura, cinema, Formula 1, sviluppo personale, investimenti immobiliari, forex trading. Claudio è anche su LinkedIn e Facebook.
Commenti (0)
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti

Tieniti aggiornato

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per restare aggiornato su tutte le nostre iniziative