Soluzioni tecniche

BSOD: se li conosci non li temi (o sì?)

14 Marzo 2024

Le schermate blu (BSOD) sono l’incubo di ogni utente Windows. Indicano un errore fatale del sistema che ne impedisce il corretto funzionamento.

Sono famosi per la loro oscurità:

0xC12345678 – SYSTEM_CRASH_WHATEVER

corredati da un emoticon triste che sa un po’ di presa per i fondelli (o no?).

Ma lo sai che quando il sistema crasha genera di norma un file (chiamato dump) che si può analizzare per risalire alla causa del problema e trovare una soluzione?

Cosa sono i file dump?

Quando si verifica un BSOD, Windows crea automaticamente un file di dump che contiene informazioni utili per la risoluzione del problema. Questi file si trovano nella cartella C:\Windows\Minidump e hanno estensione .dmp.

Come analizzare i file dump?

Esistono diversi strumenti per analizzare i file dump. Uno dei più potenti è WinDbg, un tool gratuito di Microsoft che permette l’analisi automatica del dump, eseguendo tutti le azioni correlate ed estrapolando l’intero stack di chiamate che hanno generato il crash.

Per utilizzare WinDbg, segui questi passaggi:

  1. Dal Windows Store, scarica e installa Windbg;
  2. Avvia WinDbg e apri il file di dump che desideri analizzare;
  3. Nella finestra di comando, digita il comando !analyze -v (o scorri l’output e clicca sullo stesso link).

Questo comando analizzerà il file dump e fornirà informazioni dettagliate sull’errore che ha causato il BSOD.

Come interpretare le informazioni di WinDbg

Le informazioni di WinDbg possono essere un po’ complicate da interpretare, ma non temere! Ecco alcuni suggerimenti:

  • Cerca il codice di errore (Bug Check Code) nella parte superiore dell’output. Questo codice identifica il tipo di errore che si è verificato.
  • Cerca i driver o i file DLL che sono stati menzionati nell’output. Questi file potrebbero essere la causa del problema.
  • Risalendo all’applicazione che installa i file, potresti risolvere il problema semplicemente aggiornandola.
  • Se ci sono driver coinvolti, aggiorna tutto lo stack, ad esempio se il sistema crasha su un driver video, aggiorna anche i driver sottostanti come quello del chipset e il BIOS.
  • Se non riesci a risolvere il problema da solo, cerca aiuto online. Esistono molti forum e siti web che possono fornirti assistenza per la risoluzione dei problemi di BSOD.

Altri strumenti per l’analisi dei BSOD

Oltre a WinDbg, esistono altri strumenti che possono essere utilizzati per analizzare i file dump. Ecco alcuni esempi:

Puoi provarli e incrociare le informazioni ottenute o usare quello più semplice per te.

In conclusione, analizzare i file dump può essere un modo efficace per risolvere i problemi di BSOD. Con un po’ di pazienza e l’aiuto di uno strumento di analisi, è possibile individuare la causa del problema e trovare una soluzione, anche se va ricordato che l’analisi dei file dump richiede un po’ di competenza tecnica. Se non ti senti sicuro, rivolgiti a un tecnico informatico.

Autore
Furio Borsi
Si appassiona al mondo digitale fin da bambino, con il glorioso Commodore 64, sul quale si diverte a scrivere semplici programmi in Basic e modificare giochi. Nel 1990 riceve in regalo il suo primo PC (i386), seguito un paio d'anni dopo da un i486dx. In questi anni affina le sue attitudini al problem solving, scassando hardware e software e divertendosi a rimetterlo a posto. ;) Diventa così "quello che se ne capisce" per i suoi familiari e amici, arrivando a collaborare con alcuni studi professionali per la gestione del parco macchine e dei server Windows. Finito il liceo, studia DAMS con indirizzo multimediale a Bologna e Imperia. Nel 2002, dopo un anno sabbatico a Londra, lavora come sviluppatore junior in un'azienda che produce software per database territoriali in ambito Pubblica Amministrazione. In questo periodo si avvicina con passione a problematiche sistemistiche e di network management su reti estese. Nel 2007 entra a far parte dello staff di Achab, per cui si occupa di formazione e supporto, in particolare riguardo agli RMM e dei prodotti di sicurezza (firewall, AV, VA), e gestione del parco macchine e della rete, portando innovazione nell'azienda.
Commenti (0)
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti