Soluzioni tecniche

Come creare un disco di boot Windows PE in 6 passi

13 Marzo 2012

Quanti problemi risolverebbe un disco di boot con Windows PE!

Windows PE è una versione modificata del sistema operativo, progettata per supportare Windows, per la risoluzione dei problemi e per il ripristino delle installazioni che non è più possibile avviare.

Come si crea un disco di boot con Windows PE?

Molto semplice: basta seguire questi 6 passi.

  1. Installazione di WAIK

Come prerequisito di tutta la procedura è necessaria l’installazione di Windows Automated Installation Kit (meglio noto come WAIK).
Lo si può scaricare liberamente dal sito di Microsoft.

  1. I file necessari

Effettuata l’installazione di WAIK, occorre andare su:

  • Start;
  • Programmi;
  • Windows Waik;

e cliccare con il tasto destro del mouse su Deployment tools, quindi scegliere Run as administrator.
Viene visualizzato il prompt dei comandi. A questo punto digitare:

Copype.cmd < architettura > < destinazione > 

dove < architettura > rappresenta la piattaforma di destinazione che può essere x86, amd64 o ia64, mentre < destinazione > indica la directory locale dove andare a eseguire tutta la procedura.
Questo comando serve per copiare nella cartella specificata tutti i file necessari.

Prompt dei comandi

 In questo esempio sono state scelte l’architettura x86 e la cartella c:winpe_x86.

  1.  L’immagine base

A questo punto copiare l’immagine base di Windows PE (winpe.wim) nella cartella Winpe_x86ISOsource rinominandola Boot.wim. Utilizzare il seguente comando:

Copy c:winpe_x86winpe.wim c:winpe_x86sourceboot.wim

 Prompt dei comandi

  1.  Perfezionare il lavoro

L’immagine base è pronta, occorre solo aggiungere l’applicazione imageX.exe, copiandola nella cartella ISO con il comando:

copy "C:program filesWindows AIKTools< architettura >imagex.exe" C:winpe_x86ISO

dove, ancora una volta, < architettura > può essere x86, amd64 or ia64. 

Prompt dei comandi

  1.  Creazione dell’immagine ISO

Infine si deve creare la vera e propria immagine ISO. Per ottenerla basta un solo comando:

Oscdimg -n -bC:winpe_x86Etfsboot.com C:winpe_x86ISO C:winpe_x86winpex86.iso

dove C:winpe_x86ISO contiene il file sorgente mentre C:winpe_x86winpex86.iso è l’immagine ISO finale.

 Prompt dei comandi

  1.  Conclusione

Andando con Esplora risorse nella cartella C:winpe_x86 si può vedere l’immagine ISO pronta per essere masterizzata su CD.

Immagine ISO
 
Le informazioni di questo post sono state tratte da questo articolo.

E tu, hai mai avuto bisogno di un disco di boot Windows PE? Raccontaci la tua esperienza!

Autore
Claudio Panerai
Gli ultimi prodotti che vi ho portato, nel 2020: Vade Secure Il primo sistema antispam/antihishing/antimalware basato sull'intelligenza artificiale e appositamente progettato per Office 365. Naturalmente a misura di MSP. ID Agent Piaffaforma che consente agli MSP di monitorare le credenziali (proprie e dei clienti) che sono in vendita nel dark web.
Nato a Ivrea nel 1969, è sposato e padre di due figlie. Laureato in Scienze dell’Informazione nel 1993, ha dapprima svolto numerose consulenze e corsi di formazione per varie società per poi diventare responsabile IT per la filiale italiana del più grande editore mondiale di informatica, IDG Communications. Dal 2004 lavora in Achab dapprima come Responsabile del Supporto Tecnico per poi assumere dal 2008 la carica di Direttore Tecnico. Giornalista iscritto all’albo dei pubblicisti, dal 1992 pubblica regolarmente articoli su riviste di informatica e siti web di primo piano. E' stimato da colleghi e clienti per la schiettezza e onestà intellettuale. Passioni: viaggi, lettura, cinema, Formula 1, sviluppo personale, investimenti immobiliari, forex trading. Claudio è anche su LinkedIn e Facebook.
Commenti (0)
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti