Soluzioni tecniche

Come resettare la Windows Update History

17 Novembre 2011

Può capitare a volte che l’installazione di patch di Windows fallisca perché il database di Windows Update o alcuni dei suoi componenti sono corrotti.
I sintomi più comuni sono:

  • una lista di patch da installare, disallineata rispetto allo stato effettivo della macchina (per esempio, ci viene richiesto di installare aggiornamenti precedenti a un determinato Service Pack, nonostante esso sia già stato installato);
  • l’impossibilità totale di eseguire ricerche o installazioni di nuovi aggiornamenti.
Soluzioni tecniche
 
Navigando sul web, anche sul sito di Microsoft, si possono trovare svariate procedure che cercano di risolvere queste problematiche. In questo post voglio condividere con voi quella che per la mia esperienza si è rivelata più efficace:
  1. Aprire un prompt dei comandi di Windows.
  2. Arrestare il servizio Windows Update con il comando:

    net stop wuauserv

  3. Eliminare i file qmgr*.dat digitando al prompt il seguente comando:

    su XP:
    del "%ALLUSERSPROFILE%Application DataMicrosoftNetworkDownloaderqmgr*.dat" 
    su Vista e successivi:
    del "%ALLUSERSPROFILE%MicrosoftNetworkDownloaderqmgr*.dat"

     

  4. Rimuovere (o rinominare) le cartelle Software Distribution; verranno ricreate alla successiva scansione:

    rmdir %windir%softwaredistribution

  5. Cambiare la cartella di lavoro con il comando:

    cd /d %windir%system32

  6. Registrare le librerie di Windows Update:

    regsvr32 /s wuaueng.dll
    regsvr32 /s wuaueng1.dll
    regsvr32 /s atl.dll
    regsvr32 /s wups.dll
    regsvr32 /s wups2.dll
    regsvr32 /s wuweb.dll
    regsvr32 /s wucltui.dll 

  7. Facoltativamente, ripristinare Winsock eseguendo:

    netsh winsock reset

  8. Riavviare il servizio Windows Update:

    net start wuauserv

  9. Riavviare il computer.
  10. Al riavvio, eseguire Windows Update.

Come potete notare, si tratta di una procedura composta di soli comandi shell, pertanto facilmente scriptabile utilizzando le Agent Procedures di Kaseya.

Ti sono state utili queste informazioni?

Autore
Furio Borsi
Si appassiona al mondo digitale fin da bambino, con il glorioso Commodore 64, sul quale si diverte a scrivere semplici programmi in Basic e modificare giochi. Nel 1990 riceve in regalo il suo primo PC (i386), seguito un paio d'anni dopo da un i486dx. In questi anni affina le sue attitudini al problem solving, scassando hardware e software e divertendosi a rimetterlo a posto. ;) Diventa così "quello che se ne capisce" per i suoi familiari e amici, arrivando a collaborare con alcuni studi professionali per la gestione del parco macchine e dei server Windows. Finito il liceo, studia DAMS con indirizzo multimediale a Bologna e Imperia. Nel 2002, dopo un anno sabbatico a Londra, lavora come sviluppatore junior in un'azienda che produce software per database territoriali in ambito Pubblica Amministrazione. In questo periodo si avvicina con passione a problematiche sistemistiche e di network management su reti estese. Nel 2007 entra a far parte dello staff di Achab, per cui si occupa di formazione e supporto, in particolare riguardo a Kaseya, e gestione del parco macchine e della rete.
Commenti (2)
Iscriviti
Notificami
guest
2 Commenti
Più vecchio
Più recente Più votato
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
edgardo ciaccio
edgardo ciaccio
52 anni fa

ho trovato la procedura molto chiara ma purtroppo non è andata a buon fine poichè ho riscontrato questi problemi:
In risposta al comando per eliminare i file qmg*.dat (del "%ALLUSERSPROFILE%Application DataMicrosoftNetworkDownloaderqmgr*.dat") mi viene risposto : Impossibile trovare il percorso specificato
In risposta a tutte e due i comandi per eliminare cartelle Software Distribution ( rmdir %windir%softwaredistribution ) ( rmdir %windir%system32softwaredistribution ) a tutte e due i comandi mi viene risposto : La sintassi del nome del file, della directory o del volume non è corretta.
In risposta al comando per ripristinare Winsock (netsh reset winsock) mi viene risposto: Impossibile trovare il comando seguente: reset winsock
Vi ringrazio per l’aiuto ma non ho risolto il problema comunque grazie mille.-

Furio Borsi
Furio Borsi
5 anni fa

L’articolo è piuttosto datato, pertanto i comandi si riferivano a vecchie versioni di Windows. Ne ho approfittato per aggiornarlo. Grazie del commento.