Cybersecurity

Data Engrams: torna alle versioni precedenti dei tuoi file con un semplice click

14 Luglio 2020

Ti è mai capitato di modificare e salvare un documento e di voler poi ripristinarlo ad una versione precedente?

Sono certo di sì.

Sicuramente anche ai tuoi clienti.

Per dormire sonni tranquilli l’ideale sarebbe poter avere sempre disponibile una sorta di cronologia delle revisioni dei file su cui si sta lavorando e con un semplice click poterle ripristinare.

In realtà questa funzionalità esiste e si chiama Data Engrams.

Vediamo di cosa si tratta.

Data Engrams: cosa sono e come si usano

Gli Engrams non sono altro che copie di file create in diversi momenti temporali attraverso una nuova e innovativa tecnologia chiamata Mirror Shielding che è stata brevettata per preservare i dati dei tuoi clienti impedendone eventuali modifiche dirette.

In altre parole, i file non vengono mai modificati definitivamente perché tutte le variazioni effettuate vengono salvate su di un overlay ovvero una sorta di “involucro trasparente” che riveste i file proteggendoli.

Prima di eseguire qualunque modifica all’overlay, la precedente versione dei file viene salvata in un’altra location e archiviata come Data Engram.

Sarà poi semplicissimo andare a selezionare la versione del file da ripristinare in caso di necessità.

Una bella svolta, vero?

Nuovi approcci e tecnologie per tutelare i tuoi clienti

Questo nuovo approccio dedicato alla protezione dei dati arriva direttamente dalla California ed è stato brevettato dall’azienda NeuShield con l’intento di colmare il divario che persiste tra soluzioni dedicate alla sicurezza e quelle invece focalizzate sul backup.

Il motivo?

Con l’avvento di attacchi ransomware e altre minacce informatiche sempre più sofisticate sta diventando sempre più difficile per gli MSP proteggere i dati dei propri clienti.

Una tecnologia come il Mirror Shielding, in grado di riportare a uno stato precedente i file crittografati dai malware con un paio di click, può quindi togliere le castagne dal fuoco nel caso uno dei tuoi clienti dovesse incappare in un attacco da parte di un cryptovirus.

Tratto dal blog di NeuShield Data Sentinel

Autore
Gabriele Palumbo
Nasco a Bologna ma ho vissuto l’infanzia in Piemonte, l’adolescenza in Puglia e la maturità tra Umbria, Toscana, Puglia, Emilia-Romagna e Lombardia (e non è ancora finita). Ho avuto quindi modo di entrare in contatto con diversi ambienti e contesti sociali. Una formazione umanistica (Sociologia della devianza a Perugia e Relazioni Internazionali a Pisa), passione per la scrittura e decine di corsi sul mondo digital sono state ottime basi per entrare nel campo del marketing e della comunicazione. Nel 2015 pubblico il romanzo breve “Ci siamo solo persi di vista” e, a inizio 2019, pubblico la biografia della rock band “Ministri”, entrata in poche ore nei Top Sellers di Amazon. Un romanzo è in fase di scrittura. Terminati gli studi entro attivamente nel mondo della musica, organizzando svariati concerti e un festival, e della comunicazione digitale, gestendo la linea editoriale di blog e social e ricoprendo ruoli di copywriter e content editor. Nel 2017 entro nel collettivo Dischirotti. occupandomi dei contenuti web, mentre il 2018 mi vede prima nell’agenzia FLOOR concerti come booking agent per svariati artisti e poi in VOX concerti come direttore di produzione. Tornato a Bologna inizio a collaborare con l’etichetta discografica Manita Dischi come project manager e svolgo un tirocinio presso l’agenzia di marketing e comunicazione digitale Engine Lab, nel ruolo di content editor. Dal 2020 al 2023 ho collaborato, sia come editor che come contributor, con Fantastico.esclamativo, newsletter letteraria e rivista culturale creata da Alberto Guidetti de Lo Stato Sociale. Ogni due sabati invio “Capibara”, una newsletter che tratta di attualità e meme in un progetto che, occasionalmente, porto anche dal vivo sotto forma di Stand-Up. Attualmente ricopro il ruolo di Channel Marketing Manager in Achab, con particolare focus su contenuti editoriali, analytics, marketing automation e CMS.
Commenti (0)
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti