Backup, DR e business continuity

DattoCON EMEA 2016: rilevamento ransomware, verifica restart e tutte le altre novità

17 Novembre 2016

Alla fine di ottobre ho avuto la possibilità di partecipare alla conferenza Datto riservata agli MSP e ai distributori europei: oggi ho il piacere di raccontarti le grandi novità che sono state presentate.

Prima di parlare delle grandi e interessanti innovazioni del prodotto, vorrei spendere due parole sul clima che si respirava nell’hotel nel centro di Londra dove si è tenuto l’incontro.

  • Grande entusiasmo del board Datto nel continuo miglioramento del prodotto e delle relazioni col canale, perché è un'azienda in continua evoluzione, che trasmette proprio questo clima innovativo tipico della startup, anche se Datto ormai è una realtà consolidata nel mercato mondiale.
  • Determinazione sempre da parte del board di Datto, perché sanno che i competitor più importanti stanno cercando di arrivare al loro livello e proprio per questo continuano a sviluppare i loro prodotti per differenziarsi.
  • Amore per il prodotto, da parte dei molti service providers legati alla società statunitense da diversi anni che sono riusciti a diffondere centinaia di dispositivi in Europa. In particolare mi ha colpito un service provider belga che raccontava di avere venduto 150 devices Datto in giro per il Belgio riscuotendo un successo enorme coi suoi clienti.

Novità tecniche

La sicurezza e l'attenzione al ransomware è centrale nella strategia di Datto e infatti la prima grande novità è la funzione Ransomware Detection integrata in tutti i device Siris. La nuova feature, abilitata di default sui device aggiornati all'ultima release del firmware/software, controlla e confronta ogni immagine fatta sui device Datto e in caso di infezione del backup manda una mail all'amministratore del device in modo che questi possa ripristinare immediatamente la situazione col backup precedente.
 

Sempre parlando di sicurezza, è stata introdotta l'autenticazione a 2 fattori, caldamente consigliata a tutti i partner che utilizzano il portale Datto. L’attivazione è molto semplice e richiede soltanto l'associazione del numero di telefono alla login e l'installazione di un app che faccia da Token.

Terza novità – già rilasciata – è la geographical backup replication, ossia la possibilità di avere una replica delle immagini tra diversi datacenter EMEA: in particolare si può scegliere se replicare le proprie immagini presenti nei data center UK e di Francoforte verso il datacenter presente in Islanda.
 

Quarta tra le novità già disponibili sui device aggiornati è l’Advanced screenshot verification che ha sollevato molto entusiasmo tra i partecipanti.
In pratica Datto offre la possibilità di avere un report sull'effettiva accensione di ogni macchina protetta dal suo agente, ossia prova automaticamente l’accensione del sistema operativo in un ambiente virtuale e isolato e invia la notifica in caso di fallimento. Fino a ieri non era in grado di verificare se anche eventuali applicazioni o servizi (come database, server web o servizi particolari) all’interno della macchina fossero ripartiti correttamente.
 

Questa funzione permette di creare degli script personalizzati da eseguire per sapere appunto se la tua applicazione risponde correttamente, inoltre vengono messi a disposizione dei template di script già pronti per la verifica di database, applicazione web e servizi liberamente scaricabili!!!
Capisci perché c’è stata l’ovazione in platea :)?
 
Più del 90% dei device venduti da Datto sono appliance fisici (non virtuali), questo ha determinato un allargamento dell’offerta e infatti ecco che le ultime grandi novità sono stati gli annunci di quattro nuovi device, il Siris 3 X2 da 2 TB, e tre device di classe enterprise da 80, 100 e 120 TB.
 
Il primo è più orientato al mercato SMB con 2 TB di disco SSD e la possibilità di proteggere 2 macchine (il doppio quindi del suo fratello minore X1), mentre gli altri tre vanno a completare l'offerta enterprise.

Novità in arrivo

Fin qui abbiamo visto i rilasci già disponibili sui device Datto, quindi tutte caratteristiche già rilasciate.

E il futuro cosa ci riserva?

Entro breve sono stati annunciati sviluppi rivoluzionari quanto quelli appena rilasciati… e che non posso non raccontarti.

  • Integrazione completa con Hyper-V: durante la fase di restore, come già oggi possibile con Vmware, sarà possibile accendere la macchina sull’Hypervisor di Microsoft usando come datastore l’appliance Datto, oppure ancora fare il ripristino direttamente dentro Hyper-v caricando la macchina virtuale e i suoi dati direttamente dall’interfaccia utente dell’appliance.
  • Nuovo agent per Windows: la maggior parte dei device protetti da Datto è basata su agent; è già disponibile un nuovo agent in versione Beta capace di migliorare le performance e la capacità di deduplica attuale. Questo agent è interamente scritto da Datto, in modo da evitare la dipendenza da altri vendor.
  • Replica fra appliance (Siris to Siris backup), in modo da permettere a un IT service provider di usare il proprio cloud privato mediante l’utilizzo di due device che dialogano tra loro (uno presso la sede principale e uno presso i proprio datacenter o una sede secondaria).
  • Datto NAS 3: il NAS replicato in cloud ha l’opzione infinite cloud retention, così da non doverti preoccupare in alcun modo né dello spazio occupato dai tuoi file replicati nel cloud, né del tempo in cui essi rimangono nel cloud. A questa nuova caratteristica si affianca la possibilità di "backuppare" e replicare in cloud qualsiasi directory presente in altri storage locali della tua rete, ossia di salvare altri dati non presenti nel device Datto.

Conclusioni

Queste sono solo le novità più salienti (per quelle in arrivo solo quelle ufficiali), ma posso dirti che l’attenzione al mercato e lo sviluppo continuo della soluzione è il focus dell’azienda americana. Ciò che più mi ha entusiasmato è la voglia di migliorare e innovare continuamente.

Alla conferenza hanno partecipato più di 300 persone, in crescita di 3 punti percentuali rispetto allo scorso anno, sintomo che adesso anche l’Europa, così come gli USA, è pervasa dalla Datto-mania e non poteva essere altrimenti visto il valore della soluzione. 

Scopri tutto su Datto

Autore
Alessio Urban
Nasco a Milano nel 1979, mi sono sempre appassionato nel sapere come funzionassero gli oggetti, quindi dopo il liceo scientifico non potevo che finire a studiare Ingegneria.
In particolare ho scelto le telecomunicazioni per illudermi di poter controllare i devices e il loro software, ma in effetti mi sono reso subito conto fosse solo un'illusione avere il controllo di qualcosa in cui ci sia del software che vi gira :-)
Amo lo sport e mi piace fare qualche corsetta durante il weekend e sono un appassionato di piante, in particolare coltivo bonsai.
Mi trovi anche su linkedin, e su facebook anche se il secondo lo uso decisamente meno
Commenti (0)
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti