Business

Ebertlang mette il piede sull’acceleratore dell’espansione internazionale

06 Settembre 2022

Negli ultimi anni, le operazioni di Merger & Acquisition (M&A) nel canale IT sono cresciute alle stelle.

Gli esperti prevedono che entro il 2025 il mercato dei servizi IT gestiti raggiungerà i 329.1 miliardi di dollari, sottolineando un settore in forte crescita e consolidamento.

Nel 2019, più di due terzi degli MSP ha preso in considerazione la possibilità di essere acquisito da aziende più grandi e il 20% delle aziende ha pensato di incorporare un MSP all’interno della propria realtà.

Ma questa tendenza non si nota solo negli MSP, è ben evidente anche nei vendor e nei distributori e ci sono diverse ragioni che si nascondono dietro a questi accordi:

  • migliaia di “baby boomer” pensano di abbandonare il proprio business e di incassare il capitale della propria attività;
  • non si può negare che i servizi gestiti di sicurezza e i servizi IT vadano combinati;
  • essere troppo concentrati sul proprio business o disporre di un capitale limitato può portare a perdere di vista l’innovazione;
  • con fondi maggiori è possibile erogare più servizi, di maggiore qualità e su un parco clienti più ampio;
  • il mondo non ha più bisogno di sedi fisiche che si trovino nelle immediate vicinanze delle aziende clienti;
  • è un’occasione per migliorare capacità e competenze, stare al passo con le nuove tecnologie e le aspettative dei clienti, diminuire le debolezze nei processi, nella conformità alle normative o nelle vendite e nel marketing.

Il distributore tedesco Ebertlang, consapevole di questo, non è rimasto fermo a guardare e, anzi, sta perseguendo con forza la sua strategia di crescita paneuropea acquisendo il distributore svedese Innosoft. Con questa nuova acquisizione, il gruppo si espande ancora arrivando in Nord-Europa dopo essersi già consolidato nel proprio mercato interno e in Italia.

Nel 2021, Ebertlang aveva infatti aperto una filiale in Svizzera e acquisito con successo 8Soft GmbH, mentre è di pochi mesi fa l’acquisizione del distributore italiano Achab, forse vi è familiare.

merger e acquisition

Con l’acquisizione di Innosoft, Ebertlang va a integrare un team esperto e specializzato soprattutto per quanto riguarda soluzioni RMM e PSA, distribuite con successo agli MSP di Svezia, Norvegia, Danimarca, Finlandia e Islanda.

Innosoft è un’eccellente aggiunta al Gruppo Ebertlang sia geograficamente che per quanto riguarda l’attenzione verso gli MSP. Ora che abbiamo quattro filiali regionali, abbiamo compiuto un enorme passo in avanti verso il raggiungimento del nostro obiettivo di creare un gruppo VAD paneuropeo“, spiega il CEO Philip Weber.

Erik Kuhlmann, CEO di Innosoft, afferma: “siamo molto felici che Innosoft ora faccia parte del gruppo Ebertlang, avremo l’opportunità di lavorare insieme con nuovi colleghi in tutta Europa, di scambiare idee e imparare gli uni dagli altri. Non vediamo l’ora di lavorare con i team di Germania, Svizzera e Italia per portare l’offerta MSP a un livello superiore“.

L’obiettivo è chiaro: sfruttare i rispettivi punti di forza in modo da ottimizzare ulteriormente l’offerta e il portafoglio per soddisfare le esigenze individuali di ciascun canale. Inoltre, il focus comune sulle infrastrutture e le soluzioni di sicurezza pensate per gli MSP continuerà a essere una garanzia per un posizionamento chiaro e una crescita futura forte e sostenibile.

Autore
Andrea Veca
Sono nato nel 1967 a Milano dove ho frequentato con successo le elementari di via Stoppani. Qualche anno dopo, nel 1992, mi sono laureato in ingegneria elettronica, al Politecnico di Milano. Nel frattempo ho conseguito un master presso il centro Cefriel nell'area Network Systems; spiegare agli stranieri come il diploma di master sia arrivato prima della laurea è sempre motivo di grande divertimento. In attesa di servire lo Stato ho trascorso qualche mese a Vienna, lavorando per la società di consulenza Austroconsult (che bella Vienna, chi vi dice che è una città morta non ci è mai stato). Alla fine lo Stato l'ho servito e sono stato ufficiale di complemento in Marina: un anno a Roma a occuparmi di sicurezza dell'informazione, anzi di come sfondare l'altrui sicurezza dell'informazione (che bella Roma, chi vi dice che non è la città più bella del mondo non ci è mai stato). Congedatomi nel 1994 ho costituito Achab il 19 luglio insieme ad alcuni amici. Visione chiara, richiamo della missione, do or die, opportunità da non perdere? Macché: puro caso e poche idee (confuse). Verso la fine del 1998 padroneggiavo il concetto di fattura quando è cominciato il delirio dot com che ci ha fatto trascorrere due o tre anni pieni di follia e divertimento. Due tentativi di acquisizione, la possibile entrata nel capitale di una merchant bank (qualche giorno prima dell'undici settembre abbiamo pensato che non fosse il caso di concludere: è andata bene a entrambi) e una pletora di progetti assurdi in cui si lanciava con grande spregio dei fondamentali. Nel 2003 ci si è dati tutti una calmata. Nel 2007 ho costituito una nuova società, CiDica, destinata a rivoluzionare il modo in cui si erogavano i servizi IT. Ero fermamente determinato a non ripetere gli errori commessi ai tempi della nascita di Achab. E ho mantenuto questa promessa; in compenso ne ho fatto una valanga di altri per cui, visti i cieli plumbei del 2008, ho pensato di liquidare il tutto prima che qualcuno si facesse male. Oggi continuo a lavorare in Achab con grande soddisfazione. Lavoro attivamente a RadioAchab, il podcast per chi si occupa di IT. Appena posso vado a parlare da chi ha voglia di ascoltarmi. Se ti serve un keynote speaker, fammi un fischio. Mi trovi su LinkedInFacebook e Twitter. 31/1/2020: a Pontedera per festeggiare i quarant'anni di PC System Andrea Veca keynote speaker per i 40 anni di PC System 30/1/2020: a Cesenatico a parlare di Comanaged IT a #TCON2020, organizzata da T-Consulting Andrea Veca keynote speaker a TCon2020 organizzata da T-Consulting
Commenti (0)
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti