Cybersecurity

Erogare servizi di protezione della navigazione web: come fare

12 Febbraio 2015

Ti piacerebbe avere davanti a te qualcuno che ti spiega per filo e per segno cosa fare per offrire servizi di sicurezza e filtraggio contenuti, per mettere in sicurezza i tuoi clienti quando navigano sul web?


Potresti chiedere una consulenza a chi già lo fa. Ti fa un bel preventivo, stacchi un bell’assegno da qualche migliaio di euro e sei a posto.

Oppure vai avanti a leggere questo post.
 
Abbiamo fatto una chiacchierata con Francesco Del Chiaro, System Engineer di PC System: si occupa di soluzioni per mettere in sicurezza le reti quando gli utenti navigano su Internet.

Se mettere in sicurezza le reti dei tuoi clienti non è il tuo core business, allora non proseguire oltre e risparmia dodici minuti per fare altro. Se invece ti occupi di mettere in sicurezza le reti dei tuoi clienti, qui sotto trovi una consulenza che vale oro.

Durante la chiacchierata, Francesco Del Chiaro racconta:
 

  • cos'è un servizio di web proxy o di filtraggio contenuti web;
  • come affrontare con i clienti il discorso del filtro della navigazione web (perché secondo i dipendenti tu li stai spiando, non pensano che tu lavori a un progetto di sicurezza);
  • quali sono i passaggi per implementare sistemi di questo tipo;
  • perché ha mollato Websense e ha scelto di usare Webroot Web Security Service;
  • che problemi ha avuto e come il supporto ha risolto alla grande;
  • il suggerimento chiave per iniziare con il piede giusto.
 
Ora hai un piano d’attacco fatto e finito, devi solo usare Web Security Service che funziona, è economico, facile da usare e ben supportato.
 
Sta solo a te: se vuoi mettere in sicurezza le reti dei clienti e farli dormire sonni tranquilli, chiedi l’attivazione in prova del portale web da cui puoi gestire tutto.
 
 
Autore
Claudio Panerai
Gli ultimi prodotti che vi ho portato, nel 2020: Vade Secure Il primo sistema antispam/antihishing/antimalware basato sull'intelligenza artificiale e appositamente progettato per Office 365. Naturalmente a misura di MSP. ID Agent Piaffaforma che consente agli MSP di monitorare le credenziali (proprie e dei clienti) che sono in vendita nel dark web.
Nato a Ivrea nel 1969, è sposato e padre di due figlie. Laureato in Scienze dell’Informazione nel 1993, ha dapprima svolto numerose consulenze e corsi di formazione per varie società per poi diventare responsabile IT per la filiale italiana del più grande editore mondiale di informatica, IDG Communications. Dal 2004 lavora in Achab dapprima come Responsabile del Supporto Tecnico per poi assumere dal 2008 la carica di Direttore Tecnico. Giornalista iscritto all’albo dei pubblicisti, dal 1992 pubblica regolarmente articoli su riviste di informatica e siti web di primo piano. E' stimato da colleghi e clienti per la schiettezza e onestà intellettuale. Passioni: viaggi, lettura, cinema, Formula 1, sviluppo personale, investimenti immobiliari, forex trading. Claudio è anche su LinkedIn e Facebook.
Commenti (0)
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti