Email

Il 97,7% degli utenti consiglia l’uso di MailStore

05 Febbraio 2015
MailStore è un ottimo prodotto, parola di Achab che lo distribuisce e di chi lo produce.
 
Che il produttore o il distributore di un prodotto dicano che il loro è un buon prodotto, sono affermazioni che lasciano il tempo che trovano.

La cartina di tornasole sulla qualità di un prodotto, un’azienda o un servizio è il giudizio dei clienti che mettono mano al portafoglio, acquistano e poi usano il prodotto.
 
Un sondaggio effettuato fra 480 clienti di MailStore ha stabilito una verità indiscutibile
 
"Il 97,7% consiglia l'utilizzo di MailStore".


Il 97,7% consiglia l'uso di MailStore

I dati che riguardano il prodotto vero e proprio confermano l’eccellente livello qualitativo:
 
  • il 97,7% consiglia MailStore come soluzione per l’achiviazione della posta elettronica;
  • il 96,1% definisce la stabilità del software come “molto buona” o “buona"; 
  • il 93,2% valuta le prestazioni come “molto buone” o “buone”.
E anche il supporto tecnico offerto direttamente dalla software house tedesca riceve elogi:
 
  • il 92,8% ritiene il supporto di MailStore “molto buono” o “buono”;
  • il 92,2% ritiene il tempo di presa in carico dei problemi “molto buono” o “buono”.
Quindi sono gli utilizzatori di MailStore a dire che i soldi spesi per comprarlo sono soldi ben spesi.


E in Italia? Cosa dicono partner, rivenditori e utilizzatori?

Anche in Italia gli utilizzatori di MailStore sono entusiasti.
 
Se ancora non utilizzi MailStore, mettilo alla prova.
Se invece lo stai giù usando, scrivi la tua recensione!
 
P.S. Se sei interessato a leggere per intero i risultati del sondaggio sottoposto ai clienti, puoi scaricare il report completo (in lingua inglese).
 
Autore
Gabriele Palumbo
Nasco a Bologna ma ho vissuto l’infanzia in Piemonte, l’adolescenza in Puglia e la maturità tra Umbria, Toscana, Puglia, Emilia-Romagna e Lombardia (e non è ancora finita). Ho avuto quindi modo di entrare in contatto con diversi ambienti e contesti sociali. Una formazione umanistica (Sociologia della devianza a Perugia e Relazioni Internazionali a Pisa), passione per la scrittura e decine di corsi sul mondo digital sono state ottime basi per entrare nel campo del marketing e della comunicazione. Nel 2015 pubblico il romanzo breve “Ci siamo solo persi di vista” e, a inizio 2019, pubblico la biografia della rock band “Ministri”, entrata in poche ore nei Top Sellers di Amazon. Un romanzo è in fase di scrittura. Terminati gli studi entro attivamente nel mondo della musica, organizzando svariati concerti e un festival, e della comunicazione digitale, gestendo la linea editoriale di blog e social e ricoprendo ruoli di copywriter e content editor. Nel 2017 entro nel collettivo Dischirotti. occupandomi dei contenuti web, mentre il 2018 mi vede prima nell’agenzia FLOOR concerti come booking agent per svariati artisti e poi in VOX concerti come direttore di produzione. Tornato a Bologna inizio a collaborare con l’etichetta discografica Manita Dischi come project manager e svolgo un tirocinio presso l’agenzia di marketing e comunicazione digitale Engine Lab, nel ruolo di content editor. Dal 2020 al 2023 ho collaborato, sia come editor che come contributor, con Fantastico.esclamativo, newsletter letteraria e rivista culturale creata da Alberto Guidetti de Lo Stato Sociale. Ogni due sabati invio “Capibara”, una newsletter che tratta di attualità e meme in un progetto che, occasionalmente, porto anche dal vivo sotto forma di Stand-Up. Attualmente ricopro il ruolo di Channel Marketing Manager in Achab, con particolare focus su contenuti editoriali, analytics, marketing automation e CMS.
Commenti (2)
Iscriviti
Notificami
guest
2 Commenti
Più vecchio
Più recente Più votato
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Emilio Polenghi
Emilio Polenghi
9 anni fa

Mi associo ai commenti positivi sul prodotto.
Ma il vero riscontro sulle potenzialità lo si ha quando serve fare una ricerca trasversale in un decennio di posta per ricostruire le prove di specifiche transazioni.
Solo in quel momento scopri quanto sia prezioso MailStore, perchè in pochi minuti, che si contano su una mano, hai quello che ti serve per le indagini.

Claudio Panerai
Claudio Panerai
9 anni fa

Confermo in pieno quello che dici Emilio, ma anche in situazioni meno impegnative risparmi un sacco di tempo: per recuperare la data di scadenza di un contratto, un IBAN, i termini di pagamento… ormai tutto sta dentro le email.
Le email sono un "nuovo file system" non poter cercare lì dentro sarebbe la fine.

Tieniti aggiornato

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per restare aggiornato su tutte le nostre iniziative