Gestione IT

Kaseya 9: a tutto mobile

09 Febbraio 2015
Con oltre 3.000 clienti (a livello mondiale) già migrati su Kaseya 8, si inizia il 2015 con il rilascio (avvenuto il 31 gennaio) di Kaseya 9.
 
Kaseya 9 segna un passo importante nella strategia globale dell'azienda: integrare all’interno del framework di gestione dell’IT anche la gestione dei dispositivi mobili.
 
EMM (Enterprise Mobility Management) è un nuovo modulo che integra soluzioni per la gestione dei dispostivi mobili, per la gestione del BYOD e delle applicazioni.
Quindi una sola soluzione per gestire da un’unica interfaccia:
 
  • BYOD (Bring Your Own Device): un sistema sicuro per utilizzare applicazioni e risorse aziendali, per accedere ai server aziendali con possibilità di modificare i documenti in totale sicurezza;
  • MDM (Mobile Device Management): la gestione dei dispostivi mobili in senso “classico”: tracking dei dispositivi, cancellazione remota, applicazione di policy di sicurezza e di configurazione dei servizi, come email e Wi-Fi;
  • MAM (Mobile Application Management): per gestire applicazioni non consentite e/o richieste.
La velocità di “on-boarding” dei dispositivi, ossia la velocità con cui è possibile collegare dispositivi mobili a Kaseya, unitamente alla semplicità di applicazione delle policy consente un’agevole messa in opera di EMM.

Le caratteristiche nel dettaglio

Con una sola interfaccia utente gli amministratori hanno a disposizione parecchie frecce al proprio arco, per una gestione a 360 gradi dei dispositivi mobili:
 
  • un wizard in tre passi semplifica l’aggancio dei dispositivi mobili con Kaseya;
  • policy predefinite con tre livelli di sicurezza (bassa, media alta) modificabili a piacere;
  • invito agli utenti per registrare in Kaseya il dispositivo mobile: la registrazione installa un’app chiamata MobileManage;
  • supporto di più dispositivi per ogni utente;
  • gestione delle applicazioni non consentite e richieste;
  • elenco delle applicazioni installate sui device mobili;
  • audit e inventario sui dispositivi: sistema operativo, informazioni sul device, piattaforma e proprietà della rete;
  • abilitazione al device tracking per verificare la locazione geografica dei dispostivi;
  • allarme sonoro sui dispositivi marcati come “persi”;
  • blocco, cancellazione e reset di dispositivi “persi” o “rubati”;
  • alert se un dispositivo non è “allineato” alle policy;
  • invio di messaggi di testo sui dispositivi mobili;
  • accesso sicuro (da mobile) a siti web interni all’azienda e documenti:

    • il browser si chiama WorkBrowser;
    • l'app per visualizzare e modificare documenti su risorse aziendali è WorkDocs.
L’interfaccia utente semplifica la vita degli amministratori in quanto da una sola pagina è possibile gestire:
 
  1. utenti;
  2. dispositivi mobili;
  3. app;
  4. policy.

Licensing
 

La licenza è basata sul numero di utenti gestiti con il modulo Enterprise Mobility Management, e ogni utente può registrare quanti dispositivi desidera.
Il prezzo è di 1 euro per utente al mese, indipendentemente dai dispositivi gestiti.
 
EMM utilizza l’IP pubblico specificato in Kaseya al momento del setup o dell’upgrade e non può essere cambiato.
 
Integrazione con Active Directory
 
L’invito inviato da Kaseya sui dispositivi mobili per registrarsi dentro Kaseya è basato sull’accesso ad Active Directory.
L’accesso avviene in sola lettura e deve essere garantito ad Active Directory e al servizio interno che gestisce l’accesso alle risorse dal BYOD all’IP del server Kaseya.
 
Sistemi supportati
 
Il modulo Enterprise Mobility Management supporta i seguenti sistemi:
 
  • iOS versione 7.0 e successive;
  • Android versione 4.0.3 e successive.
Nella release iniziale Enterprise Mobility Management è disponibile esclusivamente per installazioni di Kaseya on premise.

Note

Durante l’installazione di EMM il setup rimuove dal sistema il modulo MDM (usato dai “vecchi” Kaseya per gestire i device mobili). Non sono supportate migrazioni da MDM a EMM.
Eventuali dispositivi gestiti con MDM non vengono migrati su EMM ma sarà necessario fare una nuova registrazione dai device per collegarli a EMM.

Altre informazioni su Kaseya 9

Benché l’introduzione del modulo EMM sia l’elemento principale di Kaseya 9, ci sono anche altri cambiamenti con questo rilascio.
 
Cosa arriva
 
  • Per gli utilizzatori di Connectwise e Autotask è disponibile un modulo di integrazione (MSP Assist);
  • infrastruttura Saas 100% fault tolerance (per gli utenti che usano Kaseya in cloud);
  • supporto per SQL server 2014;
  • tutte le pagine ASP sono state rivisitate per eliminare buchi di sicurezza;
  • l’agente di Kaseya supporta Yosemite OS X 10.10;
  • LiveConnect supporta Yosemite (OS X 10.10).

Cosa scompare

  • Registrazione delle sessioni di controllo remoto (desktop recording);
  • Kaseya Image Deployment (KID): termine supporto 31 marzo 2015;
  • protocollo SSL v3, per risolvere un potenziale problema di sicurezza.

Se vuoi ulteriori approfondimenti, ti segnalo queste risorse:
 

Autore
Gabriele Palumbo
Nasco a Bologna ma ho vissuto l’infanzia in Piemonte, l’adolescenza in Puglia e la maturità tra Umbria, Toscana, Puglia, Emilia-Romagna e Lombardia (e non è ancora finita). Ho avuto quindi modo di entrare in contatto con diversi ambienti e contesti sociali. Una formazione umanistica (Sociologia della devianza a Perugia e Relazioni Internazionali a Pisa), passione per la scrittura e decine di corsi sul mondo digital sono state ottime basi per entrare nel campo del marketing e della comunicazione. Nel 2015 pubblico il romanzo breve “Ci siamo solo persi di vista” e, a inizio 2019, pubblico la biografia della rock band “Ministri”, entrata in poche ore nei Top Sellers di Amazon. Un romanzo è in fase di scrittura. Terminati gli studi entro attivamente nel mondo della musica, organizzando svariati concerti e un festival, e della comunicazione digitale, gestendo la linea editoriale di blog e social e ricoprendo ruoli di copywriter e content editor. Nel 2017 entro nel collettivo Dischirotti. occupandomi dei contenuti web, mentre il 2018 mi vede prima nell’agenzia FLOOR concerti come booking agent per svariati artisti e poi in VOX concerti come direttore di produzione. Tornato a Bologna inizio a collaborare con l’etichetta discografica Manita Dischi come project manager e svolgo un tirocinio presso l’agenzia di marketing e comunicazione digitale Engine Lab, nel ruolo di content editor. Dal 2020 al 2023 ho collaborato, sia come editor che come contributor, con Fantastico.esclamativo, newsletter letteraria e rivista culturale creata da Alberto Guidetti de Lo Stato Sociale. Ogni due sabati invio “Capibara”, una newsletter che tratta di attualità e meme in un progetto che, occasionalmente, porto anche dal vivo sotto forma di Stand-Up. Attualmente ricopro il ruolo di Channel Marketing Manager in Achab, con particolare focus su contenuti editoriali, analytics, marketing automation e CMS.
Commenti (0)
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti