Backup, DR e business continuity

La verifica dei backup con BackupAssist 8

27 Agosto 2014

Terminato un job di backup di tipo File Protection, File Archiving o System Protection, BackupAssist verifica il backup appena eseguito.

Questa procedura di controllo è implementata di default per i backup standard.
La verifica del backup esegue determinate azioni allo scopo di simulare un ripristino:
 
  • accesso alla destinazione del backup;
  • controllo dell'integrità del catalogo del backup;
  • apertura e lettura di un campione dei file di backup.

Se si vuole che tutti i file del backup siano verificati, occorre abilitare l'opzione Full usando il menu Manage job.
 
Sottolineo che la verifica dei backup è un processo automatico per il test dei backup. Un ripristino manuale è l'unico modo per condurre il test completo di un backup, e ripristini manuali periodici dovrebbero essere parte di qualsiasi soluzione di backup.
 
Verifica dei backup delle applicazioni server
 
Le applicazioni server usano file e database, spesso di grandi dimensioni, e richiedono un processo di verifica apposito.
Sono disponibili le seguenti verifiche di backup applicativi:
 
  • verifica dei backup di Exchange Server: la verifica di un backup di Exchange Server accede alla destinazione del backup, apre il file EDB di Exchange ed esegue un controllo della coerenza dei dati;
  • verifica dei backup di Hyper-V Server: la verifica di un backup di Hyper-V controlla l'integrità dei VHD di ogni guest e relativi dati, e prova a eseguire il mount dei VHD.

Entrambi i test sono abilitati di default e possono essere disabilitati attraverso il menu Manage.




Le verifiche richiedono più tempo per i backup File Archiving e Rsync dal momento che i file applicativi devono essere ripristinati all'interno di una cartella temporanea.
Per questa ragione la verifica viene implementata come segue:
 
  • abilitata per default per i backup File Protection e System Protection;
  • abilitata manualmente attraverso il menu Manage job per i backup File Archiving e Rsync.

Gestione della verifica dei backup
 
Ogni job di backup di tipo File Archiving, File Protection e System Protection possiede all'interno del menu Manage di BackupAssist una voce Backup Verification.
 
  • Quando si sceglie Backup Verification, le opzioni disponibili dipendono dal tipo di backup. Per esempio, le opzioni per la verifica Hyper-V saranno attive in caso di backup di un server Hyper-V.
  • Le configurazioni apportate nella schermata Backup Verification si applicano esclusivamente al job di backup selezionato.



Per accedere alla verifica dei backup:
 
  • aprire il menu Manage dal tab Backup di BackupAssist.
  • Selezionare il job di backup che si desidera modificare.
  • Selezionare Edit dal menu superiore.
  • Selezionare Backup Verification dalle opzioni.

Per modificare le verifiche dei backup sono disponibili le seguenti sezioni:
 
  • per tutti i backup: questa sezione permette di attivare o disattivare la verifica di tutti i backup. La verifica rapida dei backup è abilitata di default, ma è possibile anche selezionare la verifica completa per controllare che tutti i dati siano stati salvati.
  • Per i backup Hyper-V Server: questa sezione permette di attivare o disattivare sia il controllo dell'integrità dei VHD non montati sia di eseguire un mount di prova dei VHD. È inoltre possibile attivare la verifica dei backup File Archiving e Rsync di Hyper-V.
  • Per il backup Exchange Server: questa sezione permette di attivare o disattivare la verifica dei file database di Exchange. È possibile anche abilitare la verifica dei backup File Archiving e Rsync di Exchange Server.
  • Storage temporaneo: una cartella temporanea viene utilizzata per verificare i backup File Archiving e Rsync dei server Hyper-V ed Exchange. Questo parametro permette di modificare la cartella temporanea. TUTTI i dati della cartella temporanea vengono poi cancellati.

Report delle verifiche
 
Nel corso dell'esecuzione di un job di backup, la schermata Monitor running backup jobs di BackupAssist mostra lo stato Backup Verification.
 

 
  • I risultati delle verifiche verranno mostrati nella sezione Backup Verification del report di backup.
  • Qualunque errore o problema sarà evidenziato nella sezione Backup Verification del report di backup.
Autore
Claudio Panerai
Gli ultimi prodotti che vi ho portato, nel 2020: Vade Secure Il primo sistema antispam/antihishing/antimalware basato sull'intelligenza artificiale e appositamente progettato per Office 365. Naturalmente a misura di MSP. ID Agent Piaffaforma che consente agli MSP di monitorare le credenziali (proprie e dei clienti) che sono in vendita nel dark web.
Nato a Ivrea nel 1969, è sposato e padre di due figlie. Laureato in Scienze dell’Informazione nel 1993, ha dapprima svolto numerose consulenze e corsi di formazione per varie società per poi diventare responsabile IT per la filiale italiana del più grande editore mondiale di informatica, IDG Communications. Dal 2004 lavora in Achab dapprima come Responsabile del Supporto Tecnico per poi assumere dal 2008 la carica di Direttore Tecnico. Giornalista iscritto all’albo dei pubblicisti, dal 1992 pubblica regolarmente articoli su riviste di informatica e siti web di primo piano. E' stimato da colleghi e clienti per la schiettezza e onestà intellettuale. Passioni: viaggi, lettura, cinema, Formula 1, sviluppo personale, investimenti immobiliari, forex trading. Claudio è anche su LinkedIn e Facebook.
Commenti (0)
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti

Tieniti aggiornato

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per restare aggiornato su tutte le nostre iniziative