Cybersecurity

L’ultima bufala online: il video di Schumacher

16 Gennaio 2014

Vorresti vedere il video di Schumacher che cade con gli sci?


Video Schumacher

Anche se hai cliccato, non è successo nulla, perchè per fortuna io non sono un hacker.

Online però, specialmente su Facebook, sta girando un finto video dell’incidente di Schumacher, che non solo non funziona, ma installa anche un virus sul computer.

Sempre più spesso gli hacker fanno leva sul social engineering, sfruttando l'ondata emotiva subito dopo la diffusione di una notizia come questa.


Ecco come funziona il virus

Appena si clicca, viene chiesto di condividere: in questo modo il video aumenta la sua diffusione virale.
Subito dopo viene chiesto di scaricare un player per visualizzarlo: è qui che viene installato il virus.

Si tratta per la precisione di un software che riceve comandi da un server C&C (Command & Control), il quale gli dice quale virus mettere in circolo.
Infatti i virus diffusi dal finto video di Schumacher sono di due tipi:
  • RAT (Remot Access Tool), che consentono di comandare da remoto il comportamento di un computer (e prelevarne i dati);
  • Kryptic, che crittografano i dati dell'hard disk.
Quindi torno a ripetere: fate sempre attenzione a quello che circola in rete e pensateci bene prima di cliccare, specialmente nei social network!

(Per la cronaca: l’unico vero video di Schumacher è in mano agli inquirenti e non finirà mai su Facebook).


 
 
Autore
Claudio Panerai
Gli ultimi prodotti che vi ho portato, nel 2020: Vade Secure Il primo sistema antispam/antihishing/antimalware basato sull'intelligenza artificiale e appositamente progettato per Office 365. Naturalmente a misura di MSP. ID Agent Piaffaforma che consente agli MSP di monitorare le credenziali (proprie e dei clienti) che sono in vendita nel dark web.
Nato a Ivrea nel 1969, è sposato e padre di due figlie. Laureato in Scienze dell’Informazione nel 1993, ha dapprima svolto numerose consulenze e corsi di formazione per varie società per poi diventare responsabile IT per la filiale italiana del più grande editore mondiale di informatica, IDG Communications. Dal 2004 lavora in Achab dapprima come Responsabile del Supporto Tecnico per poi assumere dal 2008 la carica di Direttore Tecnico. Giornalista iscritto all’albo dei pubblicisti, dal 1992 pubblica regolarmente articoli su riviste di informatica e siti web di primo piano. E' stimato da colleghi e clienti per la schiettezza e onestà intellettuale. Passioni: viaggi, lettura, cinema, Formula 1, sviluppo personale, investimenti immobiliari, forex trading. Claudio è anche su LinkedIn e Facebook.
Commenti (0)
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti