Cybersecurity

Proteggere le macchine dei clienti senza aggiornare l’antivirus

31 Maggio 2019

Giorno dopo giorno i criminali informatici si dotano di strumenti sempre più sofisticati ed efficaci per fare breccia nei sistemi IT dei tuoi clienti.

Il segreto per batterli? Smetterla di aggiornare l’antivirus.

Gli antivirus tradizionali sono vulnerabili alle minacce zero-day proprio perché c’è un fisiologico ritardo tra l’emergere di un nuovo malware e l’aggiornamento delle firme.

Se però utilizzi un antivirus all’avanguardia e senza firme come Webroot, riuscirai a:
 

  • proteggere in tempo reale i sistemi dei clienti grazie a tecnologie di machine learning che operano nel cloud;
  • non rallentare le macchine dei tuoi clienti con software pesante e continui update;
  • risparmiare un sacco di tempo azzerando i costi di gestione e installazione, perché non avrai più server e console da installare nelle reti da proteggere;
  • ottenere buoni margini ricorrenti, grazie al licensing e alla console di gestione che abbracciano il modello di successo dei Managed Service Provider.

Abbiamo parlato di Webroot nel corso di un webinar: guarda la registrazione per saperne di più!
 

Autore
Claudio Panerai
Gli ultimi prodotti che vi ho portato, nel 2020: Vade Secure Il primo sistema antispam/antihishing/antimalware basato sull'intelligenza artificiale e appositamente progettato per Office 365. Naturalmente a misura di MSP. ID Agent Piaffaforma che consente agli MSP di monitorare le credenziali (proprie e dei clienti) che sono in vendita nel dark web.
Nato a Ivrea nel 1969, è sposato e padre di due figlie. Laureato in Scienze dell’Informazione nel 1993, ha dapprima svolto numerose consulenze e corsi di formazione per varie società per poi diventare responsabile IT per la filiale italiana del più grande editore mondiale di informatica, IDG Communications. Dal 2004 lavora in Achab dapprima come Responsabile del Supporto Tecnico per poi assumere dal 2008 la carica di Direttore Tecnico. Giornalista iscritto all’albo dei pubblicisti, dal 1992 pubblica regolarmente articoli su riviste di informatica e siti web di primo piano. E' stimato da colleghi e clienti per la schiettezza e onestà intellettuale. Passioni: viaggi, lettura, cinema, Formula 1, sviluppo personale, investimenti immobiliari, forex trading. Claudio è anche su LinkedIn e Facebook.
Commenti (0)
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti