Business

Quattro cose che gli MSP devono aspettarsi dal 2023

12 Gennaio 2023

Gli attacchi informatici sono ancora il nemico numero uno, l’incertezza economica ha sia opportunità che sfide e le soluzioni BCDR automatizzate sono la salvezza di un MSP.

L’anno scorso, il report su cosa possono aspettarsi gli MSP nel 2022 si è concentrato sul potenziamento della sicurezza con risposte agli incidenti che vanno oltre il semplice backup. Con il 2022 alle spalle, esaminiamo cosa possono fare gli MSP per sfruttare al meglio il nuovo anno. Ci sono cose non cambiano mai, come ad esempio gli attacchi informatici che continuano a richiedere soluzioni di alta qualità. Non prevediamo un calo delle minacce in tempi brevi, ma quest’anno ci sono nuovi fattori economici da tenere in considerazione per il vostro approccio al 2023.

1. L’economia probabilmente non migliorerà, ma gli MSP possono ancora vincere

Tra inflazione record, problemi della supply chain e crisi internazionali, molte aziende si sono preparate per mesi a una recessione. Secondo un rapporto di ricerca, intorno all’inizio del 2023 questi fattori economici spingeranno l’economia a una recessione. Fortunatamente, lo stesso rapporto prevede che la recessione sarà “breve e mite, in mezzo a un crescente mercato del lavoro e con consumatori relativamente in buona salute”. Una recessione non è mai qualcosa di auspicabile, ma per gli MSP l’incertezza economica può effettivamente diventare un’opportunità.

I budget limitati spingono le aziende a esternalizzare i servizi IT e di sicurezza per ridurre i costi generali e le spese dei dipendenti a tempo pieno… ecco dove puntare. Gli MSP forniscono esattamente i servizi a cui i clienti PMI non possono rinunciare. Spesso è meglio per i profitti di un cliente affidarsi a un MSP per la business continuity e il disaster recovery (BCDR) piuttosto che avere un team interno. Ne abbiamo avuto la prova durante la pandemia, quando molte aziende si sono trovate in difficoltà o hanno cessato l’attività. Sorprendentemente, il 95% degli MSP ha affermato che nel 2021 i propri ricavi sono rimasti stabili o sono cresciuti. E nel 2022, la percentuale di MSP che prevede una crescita dei ricavi derivante principalmente da nuovi affari è arrivata al 62%, rispetto al 50% nel 2021.

Infatti, molti MSP faticano a stare al passo con la domanda. Due MSP su cinque temono che il tempo e le risorse limitate impediscano loro di procacciare nuovi affari. Il 77% afferma che il carico di lavoro attuale è al limite o eccessivo.

“Il percorso da seguire per la stabilità finanziaria, la crescita e la redditività nei managed services passa attraverso l’ottimizzazione. La difficile situazione economica sta spingendo il 42% degli MSP a prendere in considerazione la possibilità di sostituire e consolidare il proprio BCDR esistente con sistemi migliori e più efficienti. Il 40% è alla ricerca di sistemi BCDR con un costo totale di proprietà inferiore per ridurre la pressione sulle spese di manodopera”.

L’ottimizzazione del BCDR può aiutare gli MSP a combattere la recessione e crescere

2. Il consolidamento è necessario per ridurre i costi totali e trattenere i talenti

Gli MSP hanno bisogno di uno stack semplificato progettato per la produttività per sfruttare le opportunità offerte dall’economia odierna. Le soluzioni BCDR all-in-one progettate per risolvere molteplici casi d’uso riducono i costi operativi aumentando i margini e aumentando la redditività. Inoltre, la riduzione del numero di soluzioni che i tecnici devono padroneggiare, li rende più felici e questo comporta una loro maggiore fidelizzazione all’azienda.

La scelta della giusta soluzione BCDR è fondamentale per crescere nel 2023. Gli MSP ad alte prestazioni si affidano all’automazione e all’innovazione integrate nelle loro roadmap di prodotto. Le attività manuali associate ai backup chain-based, i controlli giornalieri dell’integrità dei backup e il ripristino da ransomware rallentano e costano di più. “Secondo IBM, le aziende che utilizzano l’intelligenza artificiale e l’automazione per rilevare e rispondere alle violazioni dei dati risparmiano in media 3 milioni di dollari rispetto a quelle che non lo fanno”.

“Da quando abbiamo iniziato a standardizzare, abbiamo iniziato a vedere la redditività. Siamo stati in grado di crescere in modo esponenziale e ora siamo a un livello che non avremmo mai creduto possibile. Più semplifichiamo, più guadagniamo.”

– Neil Hawkins, Partner di Axcient & COO di Lanair Group, LLC

3. Le vendite e il marketing sono fondamentali per capitalizzare la domanda

Nel 2023 potrai contare sicuramente sulla domanda delle PMI che hanno bisogno dei tuoi servizi. Sai anche come fare per ridurre i costi e soddisfare tale domanda con uno stack consolidato. La domanda è: sai attirare il pubblico? Il marketing e le vendite sono storicamente un punto critico per qualsiasi PMI, inclusi gli MSP. Per fortuna, non hai bisogno di un budget elevato o di un team di marketing e vendite interno dedicato per farti un nome. Hai bisogno, però, di alcuni suggerimenti e trucchetti per ricavare il massimo dal tuo investimento.

In un nostro articolo sul marketing e le vendite per MSP, Costruisci la tua strategia di marketing e potenzia la tua crescita di MSP, puoi trovare strategie attuabili, convenienti e pratiche per ottenere il massimo dai tuoi sforzi in materia. La guida include quanto segue:

  • Organizzare pranzi, webinar e altri eventi: 6 consigli per aumentare il ROI, comprendere l’impatto della logistica degli eventi sulla partecipazione e massimizzare gli eventi virtuali.
  • Usare LinkedIn e social media: i 3 principali motivi per dare la priorità alla tua pagina aziendale di LinkedIn e iniziare a usare le statistiche dei social media di back-end per aumentare le vendite.
  • Sfruttare le referenze e le testimonianze: come creare un programma di referenze continuo in 3 semplici passaggi per generare nuovi affari.
  • Fare upsell e cross-sell: scoprirai i risultati vincenti dell’unione di servizi e soluzioni per upsell integrati.

4. Aggiorna regolarmente il tuo piano di risposta agli incidenti

Le violazioni dei dati sono destinate a verificarsi, ma la cosa più importante è essere in grado di recuperare i dati dei clienti in modo rapido e affidabile. Sì, sai che gli attacchi ransomware stanno diventando più veloci e sofisticati. E sai che l’errore umano è la causa numero uno della perdita di dati. Troppo spesso, però, gli MSP non riescono a mantenere un piano di risposta agli incidenti aggiornato, testato e completo. Dovresti aggiornare il tuo piano trimestralmente con esercitazioni pratiche, letture di tabelle e test di ripristino di emergenza.

Quest’anno, il ransomware ha continuato la sua tendenza al rialzo con un aumento di quasi il 13%, un aumento pari a quello degli ultimi cinque anni messi insieme (per un totale del 25% quest’anno).”

– Rapporto 2022 Data Breach Investigations di Verizon

Per aiutarti a creare, aggiornare e testare il tuo piano di risposta agli incidenti, Axcient ha creato il Cybersecurity Readiness Bundle. Il consiglio è di adottare un approccio “sicurezza al primo posto” così da essere preparato al meglio.

  • I 5 elementi critici di un buon manuale sulla sicurezza informatica: pianifica gli effetti immediati e prolungati di un incidente informatico con cinque elementi indispensabili, oltre a due liste di controllo scaricabili per la risposta agli incidenti: una dal punto di vista esecutivo e una dal punto di vista tecnico per muoverti rapidamente.
  • Le best practice per la pianificazione e il test del ripristino di emergenza: come fai a sapere che la tua soluzione BCDR ripristinerà effettivamente i dati? Finché non lo provi, non c’è modo di esserne sicuri. Utilizza questo manuale per migliorare i test di ripristino di emergenza nel cloud, on-prem e con ambienti remoti e ibridi per ridurre al minimo i tempi di inattività e semplificare la gestione dei dati.
  • Una guida rapida per MSP per superare gli attacchi informatici: avrai un manuale con consigli dagli MSP che sono sopravvissuti ad alcuni dei peggiori attacchi ransomware della storia recente. Capirai come comunicare in modo efficace, accedere alle risorse e valutare la prontezza del sistema.

Esiste una soluzione pensata per semplificare il lavoro degli MSP che si trovano a gestire ambienti di lavoro sempre più “fluidi” e distribuiti e dove il perimetro dell’ufficio è sempre meno definito.

Si tratta di Axcient x360Recover Direct-to-Cloud, che mette a disposizione degli MSP una soluzione di backup, disaster recovery e business continuity nel cloud, senza la necessità di avere un’appliance.

Scopri le potenzialità di Axcient in un webinar on demand dedicato!

Guarda il Webinar On Demand

Fonte: Blog di Axcient

Autore
Claudio Panerai
Gli ultimi prodotti che vi ho portato, nel 2020: Vade Secure Il primo sistema antispam/antihishing/antimalware basato sull'intelligenza artificiale e appositamente progettato per Office 365. Naturalmente a misura di MSP. ID Agent Piaffaforma che consente agli MSP di monitorare le credenziali (proprie e dei clienti) che sono in vendita nel dark web.
Nato a Ivrea nel 1969, è sposato e padre di due figlie. Laureato in Scienze dell’Informazione nel 1993, ha dapprima svolto numerose consulenze e corsi di formazione per varie società per poi diventare responsabile IT per la filiale italiana del più grande editore mondiale di informatica, IDG Communications. Dal 2004 lavora in Achab dapprima come Responsabile del Supporto Tecnico per poi assumere dal 2008 la carica di Direttore Tecnico. Giornalista iscritto all’albo dei pubblicisti, dal 1992 pubblica regolarmente articoli su riviste di informatica e siti web di primo piano. E' stimato da colleghi e clienti per la schiettezza e onestà intellettuale. Passioni: viaggi, lettura, cinema, Formula 1, sviluppo personale, investimenti immobiliari, forex trading. Claudio è anche su LinkedIn e Facebook.
Commenti (0)
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti