Soluzioni tecniche

Stop ai bollettini Microsoft: arriva il portale delle patch

14 Novembre 2016

Già da tempo Microsoft aveva fatto capire che avrebbe messo nuovamente mano al proprio sistema di rilascio delle patch (ne abbiamo parlato anche in un precedente articolo, sempre su questo blog).

Quel giorno è arrivato: l'8 Novembre 2016 Microsoft ha annunciato che da Gennaio 2017 verranno dismessi i consueti bollettini di sicurezza in favore di un portale "ricercabile".
In realtà il portale è già in linea e si possono anche già fare delle ricerche, ma fino all’inizio del nuovo anno andranno avanti i consueti bollettini, dopodiché si cambierà sistema.
 
Che ci sarebbe stato un cambiamento era evidente: durante l’estate Microsoft aveva annunciato che avrebbe fatto dei pacchetti di patch: uno generico e uno dedicato alla sicurezza. Sarebbe bastato installare solo questi pacchetti per avere tutto aggiornato e patchato.
 
Nelle intenzioni di Microsoft il nuovo sistema permetterà di cercare per numero di KB, prodotto, CVE e data di rilascio.
In questo modo gli amministratori di sistema saranno facilitati nell’identificazione delle patch e degli aggiornamenti di sicurezza.
Inoltre Microsoft ha dichiarato che renderà disponibili delle API per interrogare e interagire in remoto in maniera automatica con il nuovo database di patch Microsoft.
 
Amministratori di sistema, drizzate le antenne perché dall'anno prossimo potrebbe essere necessario modificare qualcosa nel modo di lavorare.

Se utilizzate sistemi RMM per la gestione delle patch, assicuratevi per tempo che siano "allineati" al nuovo portale della patch di Microsoft.
 

Autore
Claudio Panerai
Gli ultimi prodotti che vi ho portato, nel 2020: Vade Secure Il primo sistema antispam/antihishing/antimalware basato sull'intelligenza artificiale e appositamente progettato per Office 365. Naturalmente a misura di MSP. ID Agent Piaffaforma che consente agli MSP di monitorare le credenziali (proprie e dei clienti) che sono in vendita nel dark web.
Nato a Ivrea nel 1969, è sposato e padre di due figlie. Laureato in Scienze dell’Informazione nel 1993, ha dapprima svolto numerose consulenze e corsi di formazione per varie società per poi diventare responsabile IT per la filiale italiana del più grande editore mondiale di informatica, IDG Communications. Dal 2004 lavora in Achab dapprima come Responsabile del Supporto Tecnico per poi assumere dal 2008 la carica di Direttore Tecnico. Giornalista iscritto all’albo dei pubblicisti, dal 1992 pubblica regolarmente articoli su riviste di informatica e siti web di primo piano. E' stimato da colleghi e clienti per la schiettezza e onestà intellettuale. Passioni: viaggi, lettura, cinema, Formula 1, sviluppo personale, investimenti immobiliari, forex trading. Claudio è anche su LinkedIn e Facebook.
Commenti (0)
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti