Backup, DR e business continuity

Tre motivi per cui la tua azienda dovrebbe prestare attenzione ai backup delle macchine virtuali

17 Dicembre 2014
La tua azienda ha scelto di passare alle macchine virtuali (VM), congratulazioni! Avrai certamente ponderato i pro e i contro decidendo che la virtualizzazione è una mossa saggia per la tua azienda. Probabilmente hai fatto la scelta giusta, dato che le VM apportano diversi vantaggi. Adesso però inizia la parte divertente dal momento che, quando si tratta di backup di VM, ci sono alcuni importanti aspetti da considerare.
 
I backup di macchine virtuali non dovrebbero essere mai presi alla leggera. Se non sei ben informato, i tuoi sistemi e i tuoi dati potrebbero essere messi a rischio – ed è una cosa che non vuole nessuno.
 
Ecco tre considerazioni alle quali devi prestare attenzione quando esegui i backup delle tue VM. Ai fini dell'esempio parliamo di Hyper-V, ma la maggior parte dei punti dell'articolo si applica tranquillamente anche ad altre piattaforme di virtualizzazione simili.
 
>3. I backup delle VM fanno crescere l'importanza della scalabilità dei backup
 

 
Indipendentemente dalla strategia di backup, la scalabilità è sempre un punto importante da considerare. Non ha senso investire oggi tempo e denaro in una soluzione di backup che non riesca a tenere testa alle necessità che dovrai affrontare di qui a un anno.
 
Questo vale anche per i backup delle VM, in particolare quando si tratta di assicurarti di disporre di adeguato spazio storage sulla destinazione dei tuoi backup.
 
Questo perché quasi certamente eseguirai il backup di più ambienti VM nell'ambito del medesimo backup. Ciò non significa solamente far crescere le dimensioni di un server nel tempo, ma più server in più VM… e tutto all'interno di un unico backup!
 
Una singola immagine di backup di un host Hyper-V, per esempio, potrebbe contenere una VM per il file server, una per il server Exchange e una per il server applicativo. Questo significa che devi prestare attenzione alla crescita di questi file e database: se non lo fai, potresti improvvisamente scoprire che i backup delle tue VM necessitano di più spazio storage di quanto sia disponibile.
 
2. Un backup efficace delle VM richiede una soluzione software “adeguata”
 

 
Molte soluzioni di backup possono effettuare la copia di macchine virtuali, ma di per sé questa funzione non è sufficiente. Quello che ti occorre è una soluzione di backup che possa creare backup di tipo application-consistent di tutte le VM guest e che permetta il ripristino granulare dei dati residenti in tali VM.
 
Mentre la maggior parte del software per backup è in grado di girare all'interno di una VM guest, esiste un'ottima ragione per evitare di fare i backup in questo modo. Un agent di backup richiede una percentuale delle risorse di CPU del server; ciò non è un problema quando quest'ultimo è un server fisico con un sistema operativo dedicato, dato che le risorse richieste sono proporzionalmente limitate.
Ma la vera ragione della virtualizzazione risiede nella capacità di far girare più guest su un unico host, e se ogni guest facesse girare il proprio programma di backup la percentuale di risorse di CPU consumate aumenterebbe fino al punto di influire negativamente sul funzionamento dell'intero sistema.
 
Un'opzione decisamente migliore è quella di eseguire il backup delle VM a livello dell'host. Già come prima cosa, questo accorgimento ti farà risparmiare denaro dal momento che avrai bisogno solo di un'unica licenza anziché di tante licenze quante sono le VM. Per far questo come si deve, ti occorre però un software che sia all'altezza. 
 
Quando si usa Hyper-V, una soluzione di backup completa come BackupAssist permette di eseguire i backup dei guest a livello dell'host integrando le funzionalità di Hyper-V come Volume Shadow Copy Service (VSS): ciò permette di ottenere backup di tipo application-consistent usando le funzioni di scrittura di Hyper-V sull'host e le funzioni di scrittura delle applicazioni nei guest.
 
Altrettanto importante quanto creare il backup di una VM è la capacità di ripristinarla. Con una soluzione per backup adatta alle VM potrai usare i backup delle VM per ripristinare specifici dati selezionati dall'interno di ogni guest: questo comprende per esempio i file di posta di specifiche applicazioni presenti all'interno di un guest.
 
Usando BackupAssist come soluzione completa per i tuoi backup di VM Hyper-V sarai in grado di:
 
ripristinare più file guest dallo stesso backup di un host;
fare il backup di host e guest all'interno di un unico backup;
selezionare individualmente le macchine guest di cui eseguire il backup;
recuperare specifici file dall'interno di un guest dal backup di un host (mediante Granular Restore Add-on);
eseguire un backup bare-metal completo di un host Hyper-V e dei suoi guest.
 
BackupAssist ti consente di eseguire il backup delle macchine guest senza ulteriori costi di licenza, inoltre puoi ripristinare i backup delle VM in pochi minuti grazie a una procedura in due fasi basata su wizard intuitivi.
 
1. Se non stai attento, puoi avere problemi coi backup delle VM>
 

 
Il backup di sistemi e dati di VM è ovviamente essenziale tanto quanto il backup dei server fisici. Ma quando si tratta di backup di VM c'è un insieme di considerazioni completamente diverso di cui tenere conto.
 
Il tuo host Hyper-V non dovrebbe essere nient'altro che un host, ovvero non dovrebbe svolgere anche le funzioni di file server, server applicativo o qualunque altro genere di server. È un host Hyper-V, quindi lascia che svolga quel lavoro e basta. Questo non significa che non puoi farci girare sopra delle applicazioni, solo accertati che questo avvenga a livello guest.
 
In modo simile, ogni VM guest dovrebbe eseguire un solo ruolo dedicato o far girare una sola applicazione.
 
Agire diversamente può complicare i backup a livello di host e compromettere la stabilità dell'host stesso, cosa che a sua volta influisce sulla qualità dei backup. Questo complica anche il ripristino dei backup delle VM, dato che andresti a ripristinare un ambiente già originariamente instabile.
 
Se usi Hyper-V per la virtualizzazione, BackupAssist è la scelta giusta per il backup.

(Tratto da BackupAssist)

 
Autore
Claudio Panerai
Gli ultimi prodotti che vi ho portato, nel 2020: Vade Secure Il primo sistema antispam/antihishing/antimalware basato sull'intelligenza artificiale e appositamente progettato per Office 365. Naturalmente a misura di MSP. ID Agent Piaffaforma che consente agli MSP di monitorare le credenziali (proprie e dei clienti) che sono in vendita nel dark web.
Nato a Ivrea nel 1969, è sposato e padre di due figlie. Laureato in Scienze dell’Informazione nel 1993, ha dapprima svolto numerose consulenze e corsi di formazione per varie società per poi diventare responsabile IT per la filiale italiana del più grande editore mondiale di informatica, IDG Communications. Dal 2004 lavora in Achab dapprima come Responsabile del Supporto Tecnico per poi assumere dal 2008 la carica di Direttore Tecnico. Giornalista iscritto all’albo dei pubblicisti, dal 1992 pubblica regolarmente articoli su riviste di informatica e siti web di primo piano. E' stimato da colleghi e clienti per la schiettezza e onestà intellettuale. Passioni: viaggi, lettura, cinema, Formula 1, sviluppo personale, investimenti immobiliari, forex trading. Claudio è anche su LinkedIn e Facebook.
Commenti (0)
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti

Tieniti aggiornato

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per restare aggiornato su tutte le nostre iniziative