Email

C’era una volta il problema degli archivi di posta

18 Febbraio 2016

Filmauro, nome storico nel panorama della cinematografia italiana, è la casa di produzione e distribuzione di proprietà della famiglia De Laurentiis.

 
Come accade per molte aziende che si avvalgono di Exchange, nell’ambiente IT di Filmauro è presente in particolare un server Exchange on-premises intorno al quale negli anni si erano accumulati in maniera incontrollata numerosi file .PST la cui collocazione era inoltre assolutamente frammentata: alcuni erano salvati solo localmente sui PC degli utenti, altri si trovavano sul server e altri ancora sul NAS.
 
Questa congerie di problemi è stata risolta tutta in una volta adottando MailStore. Centralizzando l’intero archivio di posta aziendale, MailStore permette agli utenti di accedere con semplicità a tutto lo storico email eseguendo le ricerche necessarie ed estendendole, nel caso di alcuni superuser appositamente autorizzati, anche trasversalmente all’intero parco delle caselle aziendali comprese quelle disattivate appartenute a ex dipendenti: una funzione essenziale per quegli scopi di conformità regolamentare e discovery legale contro cui sempre più aziende si scontrano in mancanza di strumenti adeguati come MailStore.
 
 

Grazie a MailStore Filmauro ha potuto razionalizzare una situazione che vedeva oltre una cinquantina di caselle Exchange con svariati gigabyte di file .PST archiviati nel corso degli anni per un totale di 160 GB. Tutto questo patrimonio di informazioni è stato trasferito su un NAS esterno semplificandone il backup anche grazie alle tecniche di compressione e deduplica offerte dall’applicazione.

A intervalli regolari si procede ad archiviare le email correnti degli utenti fino a una certa data, replicando la struttura individuale delle cartelle di Outlook all’interno di MailStore per la massima semplicità di utilizzo: quando si spiega che è sufficiente impostare una ricerca ‘in stile Google’, anche l’utente meno esperto si trova immediatamente a proprio agio.

Leggi il case study su Filmauro e condividilo con i tuoi clienti che hanno esigenze simili.


Autore
Claudio Panerai
Gli ultimi prodotti che vi ho portato, nel 2020: Vade Secure Il primo sistema antispam/antihishing/antimalware basato sull'intelligenza artificiale e appositamente progettato per Office 365. Naturalmente a misura di MSP. ID Agent Piaffaforma che consente agli MSP di monitorare le credenziali (proprie e dei clienti) che sono in vendita nel dark web.
Nato a Ivrea nel 1969, è sposato e padre di due figlie. Laureato in Scienze dell’Informazione nel 1993, ha dapprima svolto numerose consulenze e corsi di formazione per varie società per poi diventare responsabile IT per la filiale italiana del più grande editore mondiale di informatica, IDG Communications. Dal 2004 lavora in Achab dapprima come Responsabile del Supporto Tecnico per poi assumere dal 2008 la carica di Direttore Tecnico. Giornalista iscritto all’albo dei pubblicisti, dal 1992 pubblica regolarmente articoli su riviste di informatica e siti web di primo piano. E' stimato da colleghi e clienti per la schiettezza e onestà intellettuale. Passioni: viaggi, lettura, cinema, Formula 1, sviluppo personale, investimenti immobiliari, forex trading. Claudio è anche su LinkedIn e Facebook.
Commenti (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato, lo utilizzeremo solamente per inviarti la notifica della pubblicazione del tuo commento. Ti informiamo che tutti i commenti sono soggetti a moderazione da parte del nostro staff.