Email

Come esportare da MailStore le cartelle archiviate

08 Maggio 2014

La funzione di ricerca di MailStore permette di trovare molto facilmente particolari messaggi. Una volta localizzato il messaggio desiderato, MailStore mette a disposizione varie opzioni come quelle per leggerlo, rispondere, inoltrarlo o ripristinarlo, semplificando in questo modo la gestione dei singoli messaggi per qualsiasi necessità.
 
In questo post vi spiegherò invece come sfruttare MailStore per fare qualcosa di più e ripristinare velocemente intere cartelle – complete dei loro messaggi – su varie destinazioni.


 

Lo scenario
 
Di recente mi è capitato di parlare con un cliente che usava la funzione di esportazione per soddisfare un'esigenza molto particolare: si tratta infatti di una società di costruzioni edili che conserva tutte le comunicazioni relative ai vari progetti all'interno di una struttura discretamente complessa di cartelle pubbliche residenti su un server Exchange. Ciascun progetto possiede la propria cartella pubblica radice, sotto la quale si trovano numerose sottocartelle.
 
MailStore è attualmente installato e configurato per archiviare tutte le cartelle pubbliche su base quotidiana ed eliminare tutti i messaggi più vecchi di un anno. Gli utenti MailStore scelgono la funzione "browse archive" quando hanno bisogno di muoversi nelle varie sottocartelle per trovare i messaggi relativi a un particolare progetto.
 
Il requisito
 
Il cliente aveva bisogno di spostare off-site un archivio formale esterno in formato Microsoft Outlook PST delle cartelle relative ai progetti completati. Dal momento che alcuni progetti possono durare numerosi mesi, accade spesso che certi messaggi siano disponibili solamente nell'archivio di MailStore a causa della politica di retention adottata, che prevede che nel server Exchange siano mantenuti solamente i messaggi dell'ultimo anno.
 
La soluzione: usare l'opzione "Export to" di MailStore
 
Prima che il cliente potesse iniziare a esportare le cartelle direttamente da MailStore ho dovuto accertarmi che uno dei suoi utenti disponesse dei necessari privilegi di amministratore. Come vedete qui sotto, i privilegi vengono configurati tra le preferenze del singolo utente, e vale la pena notare che queste possono essere modificate solamente da un account amministratore di MailStore.




Ora, quando l'utente si collega al client MailStore può ricorrere alla funzione "browse archive" per trovare la cartella di progetto desiderata e, con un click del tasto destro del mouse, può richiamare l'opzione "export to" come mostrato qui sotto.



 

Da qui l'utente può scegliere tra le diverse destinazioni per l'esportazione della cartella. In questo esempio esporteremo la cartella verso un file Outlook PST, ma altre opzioni disponibili comprendono una mailbox Exchange o l'esportazione diretta verso un client di posta come Outlook o Mozilla Thunderbird.



 

Per esportare la cartella è sufficiente specificare il percorso della destinazione nella quale creare il file PST e scegliere una password per garantirne la sicurezza. A seconda della quantità di messaggi presenti in un progetto, talvolta è necessario attendere un momento prima che venga creato il file PST.
 
Una volta completata l'esportazione, il risultato è un file PST di archivio protetto da password contenente tutta la struttura di cartelle del progetto pronto per essere trasferito ovunque si desideri!
 
Mi auguro che possiate trovare utile questa funzione – tenete d'occhio questo spazio per leggere altri post simili! Se avete qualche suggerimento per nuovi articoli o anche per aree dei nostri prodotti che vi piacerebbe approfondire fatemelo sapere nella sezione commenti qui sotto.

(Tratto da ZenSoftware)
 
Autore
Claudio Panerai
Gli ultimi prodotti che vi ho portato, nel 2020: Vade Secure Il primo sistema antispam/antihishing/antimalware basato sull'intelligenza artificiale e appositamente progettato per Office 365. Naturalmente a misura di MSP. ID Agent Piaffaforma che consente agli MSP di monitorare le credenziali (proprie e dei clienti) che sono in vendita nel dark web.
Nato a Ivrea nel 1969, è sposato e padre di due figlie. Laureato in Scienze dell’Informazione nel 1993, ha dapprima svolto numerose consulenze e corsi di formazione per varie società per poi diventare responsabile IT per la filiale italiana del più grande editore mondiale di informatica, IDG Communications. Dal 2004 lavora in Achab dapprima come Responsabile del Supporto Tecnico per poi assumere dal 2008 la carica di Direttore Tecnico. Giornalista iscritto all’albo dei pubblicisti, dal 1992 pubblica regolarmente articoli su riviste di informatica e siti web di primo piano. E' stimato da colleghi e clienti per la schiettezza e onestà intellettuale. Passioni: viaggi, lettura, cinema, Formula 1, sviluppo personale, investimenti immobiliari, forex trading. Claudio è anche su LinkedIn e Facebook.
Commenti (2)

Buonasera Claudio, sono Marco della Ex- Nuovi Orizzonti. Mi è capitato tra le mani un computer di un cliente che aveva mailstore ma a causa del disco guasto e a causa di un probabile ripristino di sistema (da parte del cliente) e successivo tentativo di recupero dati con programmi trovati online, ho a disposizione solo alcuni file di mailstore tra cui un fdb (MailStoreFileGroup) da 200 mb, un file cache.fdb da 19 mb, e un file xml (da 1 kb), un file MailStoreMaster.fdb da 912 kb. Mi domandavo come fosse possibile ripristinare le mail o esportarle, sempre se possibile. Grazie in anticipo

Marco Maroso,

Ciao Marco,
mi dici come posso raggiungerti per approfondire il problema? scrivi a supporto@achab.it i tuoi riferimenti se preferisci
Grazie
Ciao

Alessio Urban,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato, lo utilizzeremo solamente per inviarti la notifica della pubblicazione del tuo commento. Ti informiamo che tutti i commenti sono soggetti a moderazione da parte del nostro staff.