Gestione IT

Come gli MSP possono risolvere il ”problema” della distribuzione di applicazioni

04 Agosto 2020

Secondo lo studio “State of the MSP Report” condotto da Datto con oltre 1.600 MSP (Managed Service Provider), far crescere i propri ricavi ricorrenti è una delle principali sfide che i fornitori di servizi IT gestiti hanno dovuto affrontare nel 2019.

Dal sondaggio è inoltre emerso che al terzo posto tra i servizi offerti si trovano i “software per la produttività”, ovvero tutti quei software che servono ai clienti per lavorare.

Questi due aspetti fanno chiaramente emergere quale sia una tra le sfide (e opportunità) chiave per gli MSP di oggi: la capacità di generare un flusso di entrate costanti semplificando il processo di distribuzione e gestione di applicazioni.

Se questo era vero nel 2019, quando i software per la produttività venivano gestiti perlopiù nelle reti aziendali, ti lascio immaginare come sia la situazione ora che lo smart working occupa una posizione decisamente più “ingombrante” nelle nostre vite lavorative (e personali). A proposito, qui trovi un eBook gratuito sullo smart working e su come renderlo facile e veloce per te e per i tuoi clienti.

Tu che ti occupi di IT saprai meglio di me quanto sia importante per la tua azienda differenziarsi dalla concorrenza, in modo da garantire ai tuoi clienti e prospect un valore aggiunto che sia unico rispetto a chi fa il tuo stesso mestiere.

Fornire una customer experience di alto livello quando i tuoi clienti usano le applicazioni con cui devono lavorare tutti i giorni può fare tutta la differenza del mondo in tal senso e permetterti di aumentare i margini.

Ma quindi cosa puoi fare per garantire ai tuoi clienti un’esperienza che sia fluida, semplice e flessibile quando usano le loro applicazioni per la produttività?

Vediamolo insieme.

Fornire un servizio di valore in modo conveniente

Le soluzioni tradizionali usate per distribuire applicazioni, basate su VDI e VMware, sono estremamente costose sia da fornire che da gestire e la maggior parte degli MSP non se la sente di investire in tecnologie complesse e troppo onerose.

Per ovviare al problema bisognerebbe avere una soluzione in grado di “cloudizzare” qualsiasi tipo di applicazione Windows, comprese ovviamente quelle che i tuoi clienti usano per lavorare, e che elimini la necessità di usare VDI.

Fornire soluzioni semplici da gestire e usare

Quale MSP vorrebbe chiudere affari con un cliente sapendo già che gestirlo sarà complicato, dispendioso e per nulla efficiente?

Penso tu sia d’accordo con me nel rispondere: NESSUNO.

Inoltre, una parte fondamentale del tuo lavoro è ridurre le complessità non solo per te, ma soprattutto per il cliente che ti chiama proprio per questo motivo: devi risolvergli il problema alla svelta e non procurargliene di nuovi.

Quello che dovresti fare è consentire ai tuoi clienti un rapido e semplice accesso a qualsiasi applicazione di cui necessitino, senza alcuna interruzione e su qualsiasi dispositivo.

Un sogno? No, è semplicemente quello che significa dare un reale valore aggiunto.

Allo stesso modo, anche la semplicità di gestione per te dev’essere una prerogativa necessaria perché se garantire una buona esperienza al cliente significa che devi impazzire tu… il problema rimane.

Non sarebbe bello poter fornire in pochi minuti, direttamente dal browser, l’accesso alle applicazioni che i tuoi clienti usano tutti i giorni? Magari attraverso una piattaforma che ti gestisca in maniera automatizzata anche la fatturazione.

Fornire soluzioni flessibili

Oltre a quanto detto finora, un aspetto importante da considerare è quello della scalabilità che attraverso le tradizionali soluzioni di virtualizzazione di desktop o applicazioni non puoi garantire ai tuoi clienti: i costi da sostenere, come già detto, sono troppo alti.

Un MSP ha bisogno di una soluzione flessibile e dinamica che consenta di aumentare e diminuire le utenze in base alle proprie necessità.

La soluzione

Ebbene sì, tutto quello di cui ti ho parlato si può fare.

Se non hai mai sentito parlare di Cameyo, allora forse dovresti guardare questo webinar e scoprire tutto ciò che da sapere per dire addio finalmente ad agenti, setup, VPN, VDI.

Dopo averlo fatto, mi saprai dire se la virtualizzazione delle applicazioni ti potrebbe rendere la vita un po’ più semplice!

Tratto dal blog di Cameyo

Autore
Claudio Panerai
Gli ultimi prodotti che vi ho portato, nel 2020: Vade Secure Il primo sistema antispam/antihishing/antimalware basato sull'intelligenza artificiale e appositamente progettato per Office 365. Naturalmente a misura di MSP. ID Agent Piaffaforma che consente agli MSP di monitorare le credenziali (proprie e dei clienti) che sono in vendita nel dark web.
Nato a Ivrea nel 1969, è sposato e padre di due figlie. Laureato in Scienze dell’Informazione nel 1993, ha dapprima svolto numerose consulenze e corsi di formazione per varie società per poi diventare responsabile IT per la filiale italiana del più grande editore mondiale di informatica, IDG Communications. Dal 2004 lavora in Achab dapprima come Responsabile del Supporto Tecnico per poi assumere dal 2008 la carica di Direttore Tecnico. Giornalista iscritto all’albo dei pubblicisti, dal 1992 pubblica regolarmente articoli su riviste di informatica e siti web di primo piano. E' stimato da colleghi e clienti per la schiettezza e onestà intellettuale. Passioni: viaggi, lettura, cinema, Formula 1, sviluppo personale, investimenti immobiliari, forex trading. Claudio è anche su LinkedIn e Facebook.
Commenti (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato, lo utilizzeremo solamente per inviarti la notifica della pubblicazione del tuo commento. Ti informiamo che tutti i commenti sono soggetti a moderazione da parte del nostro staff.