Cybersecurity

Costruire un’infrastruttura sicura: il caso Brembana&Rolle

07 Maggio 2013

La lunga tradizione nazionale del comparto chimico e petrolchimico è l'elemento di successo per numerose aziende che hanno nel mercato globale il proprio orizzonte operativo.




Tra esse Brembana&Rolle S.p.A. detiene una leadership indiscussa nella costruzione di apparecchi a pressione utilizzati non solo all'interno di impianti chimici e petrolchimici ma anche per la produzione di energia.
"Da molti anni le nostre esigenze di assistenza informatica sono coperte da Arcadia Informatica, una società specializzata che nel tempo è divenuta un vero e proprio partner", commenta Emiliano Martina, responsabile amministrativo della società.

In uno scenario di questo tipo assume una rilevanza particolare la soluzione delle problematiche inerenti la sicurezza. Essere colpiti da virus o malware significa dover dedicare tempo e lavoro al controllo e al ripristino dei sistemi a uno stato di sufficiente affidabilità con conseguenze negative sulla produttività e sulla continuità operativa.

D'altra parte, anche lo stesso approccio alla sicurezza deve garantire agilità e flessibilità senza rallentare i sistemi né imporre continui interventi di aggiornamento e riconfigurazione manuali.
"Per questo abbiamo cercato un prodotto che combinasse efficacia e discrezione di funzionamento, trovandolo su consiglio di Arcadia Informatica in Avira".

Per conoscere i vantaggi che Avira ha portato in termini di sicurezza ma anche di produttività e continuità operativa, leggi il case study!

Autore
Claudio Panerai
Gli ultimi prodotti che vi ho portato, nel 2020: Vade Secure Il primo sistema antispam/antihishing/antimalware basato sull'intelligenza artificiale e appositamente progettato per Office 365. Naturalmente a misura di MSP. ID Agent Piaffaforma che consente agli MSP di monitorare le credenziali (proprie e dei clienti) che sono in vendita nel dark web.
Nato a Ivrea nel 1969, è sposato e padre di due figlie. Laureato in Scienze dell’Informazione nel 1993, ha dapprima svolto numerose consulenze e corsi di formazione per varie società per poi diventare responsabile IT per la filiale italiana del più grande editore mondiale di informatica, IDG Communications. Dal 2004 lavora in Achab dapprima come Responsabile del Supporto Tecnico per poi assumere dal 2008 la carica di Direttore Tecnico. Giornalista iscritto all’albo dei pubblicisti, dal 1992 pubblica regolarmente articoli su riviste di informatica e siti web di primo piano. E' stimato da colleghi e clienti per la schiettezza e onestà intellettuale. Passioni: viaggi, lettura, cinema, Formula 1, sviluppo personale, investimenti immobiliari, forex trading. Claudio è anche su LinkedIn e Facebook.
Commenti (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato, lo utilizzeremo solamente per inviarti la notifica della pubblicazione del tuo commento. Ti informiamo che tutti i commenti sono soggetti a moderazione da parte del nostro staff.