Cybersecurity

Cruscotto Webroot: opinioni e novità

14 Luglio 2017

Sono passati quattro mesi da quando abbiamo lanciato il Cruscotto Webroot. Se non sai cos’è, salta qui.

Si tratta di una sezione dell’Area Riservata del sito Achab pensata per:

  • rendere l’attività amministrativa più semplice: permette di sapere esattamente quanto fatturare ai propri clienti, senza timore di pagare per agenti inutilizzati (che di fatto non vengono fatturati ai propri clienti);
  • migliorare la qualità del tuo servizio: è possibile individuare a colpo d’occhio gli utenti infetti, o a maggiore rischio di infezione, e rilevare tempestivamente problemi di connessione da parte di un sito.

Più di 100 clienti lo hanno provato e più di 60 si sono registrati per il servizio di notifica degli allarmi!

Secondo il sondaggio, fatto nel mese di maggio, il 79% di chi lo ha provato lo ha trovato molto utile e il 21% abbastanza utile.

Nel corso di una Web TV dedicata, oltre a commentare le risposte date durante il sondaggio e le utili indicazioni emerse, abbiamo raccontato anche cosa ci aspetta nella prossima versione del cruscotto.

Sono intervenuti alla trasmissione: Elisa Tassoni, Sales Account di Achab, Bruno Novaria, Titolare di Fenice Tecnologie, Giovanni Pugliese, Titolare di Logica System e Andrea Veca, CEO di Achab.

Se non sai cos’è il cruscotto di Webroot…

Webroot ha rilasciato una libreria di API che permettono di accedere a informazioni che non sono disponibili nella console di amministrazione GSM.

Queste API sono pubbliche e sono a disposizione di tutti i fornitori di servizi che utilizzano la versione MSP di Webroot. Quindi, se vuoi, hai la possibilità di integrare Webroot nel tuo sistema di gestione. Per maggiori informazioni sulle API di Webroot consulta questa KB.

Non sviluppi e non programmi? Lo abbiamo fatto noi per te: le nuove funzioni implementate le trovi nella tua Area Riservata del sito Achab.

Grazie alle nuove funzionalità puoi godere di tanti vantaggi, tra cui:

  • accedere alla data di scadenza che hai impostato per un “site”;
  • scoprire quando un “site” supera il numero di agenti che hai impostato;
  • vedere quali “sites” sono più infettati;
  • evitare di pagare per agenti inattivi;
  • scaricare un prospetto riassuntivo su tutto il parco installato.
Autore
Elisa Tassoni
Gennaio 2010: Come varia il pianto a seconda delle emozioni, così complicato, prezioso e ogni volta diverso è il ridere (Leonardo da Vinci)
Sono nata il 23 gennaio 1973 e da sempre vivo in un piccolo paese della provincia di Lodi. Dopo il diploma di Perito Aziendale e Corrispondente in Lingue Estere e qualche lavoretto saltuario entro nel mondo del lavoro come segretaria di un piccola casa editrice. Nel 1998 vengo assunta da un consolidatore ed inizio la mia carriera nel settore operativo delle spedizioni via mare: lavoro impegnativo che mi ha insegnato molto... Dopo più di 8 anni decido di cambiare attività (soprattutto per preservare l'ultimo barlume di sanità mentale) e grazie ad un giro di Montenegro :-), ad un'amica e alla voglia di rimettermi in gioco approdo in Achab in qualità di commerciale. Le mie passioni più grandi sono le mie nipoti Chiara e Marta, i libri (leggo praticamente di tutto), la musica, i viaggi, il tennis e le risate :-) Il mio sogno nel cassetto: un lungo viaggio in centro e sud America in buona compagnia. Mi trovate anche su Facebook.
Commenti (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato, lo utilizzeremo solamente per inviarti la notifica della pubblicazione del tuo commento. Ti informiamo che tutti i commenti sono soggetti a moderazione da parte del nostro staff.