Gestione IT

Disaster recovery contro i disastri naturali

20 Agosto 2013

(Tratto da Kaseya Blog)

Negli ultimi anni, Madre Natura ci ha messi di fronte a disastri naturali, dai quali ogni azienda dovrebbe prendere spunto per prepararsi con ampie strategie di disaster recovery.


Disastri naturali


Per fare qualche esempio, pensiamo all'uragano Katrina del 2005, al tornado di Joplin, in Missouri, del 2011, all'uragano Sandy nel 2012 e agli incendi in Colorado dell'estate 2013.
Gli eventi naturali sembrano essersi intensificati negli ultimi anni, diventando sempre più grandi e distruttivi.

Ogni azienda, a prescindere da dove si trovi, dovrebbe avere un piano per essere in grado di ripartire dopo un disastro naturale o qualsiasi evento disastroso.
Secondo uno studio di TechValidate risulta che:

  • solo il 19% delle aziende ha un piano di disaster recovery che copre l'intera attività;
  • il 26% ce l'ha solo per i propri server mission-critical;
  • il 17% non ha alcun piano di disaster recovery.

Purtroppo, backup e disaster recovery vengono gestiti un po' come un azzardo da molte aziende, che spesso scoprono di non essere in grado di recuperare i dati da un backup solo nel momento in cui ne hanno bisogno.

Chi gestisce l'IT deve tenere conto di tutte le esigenze dell'azienda: il backup dei server, lo storage, il monitoraggio del backup con avvisi in caso di errore, il ripristino rapido

E non è solo questione di disastri naturali: basti pensare che, secondo lo studio di TechValidate, il 57% delle aziende ha subito un errore di sistema critico nel corso dell'anno precedente…

Non lasciatevi prendere alla sprovvista!

Autore
Claudio Panerai
Gli ultimi prodotti che vi ho portato, nel 2020: Vade Secure Il primo sistema antispam/antihishing/antimalware basato sull'intelligenza artificiale e appositamente progettato per Office 365. Naturalmente a misura di MSP. ID Agent Piaffaforma che consente agli MSP di monitorare le credenziali (proprie e dei clienti) che sono in vendita nel dark web.
Nato a Ivrea nel 1969, è sposato e padre di due figlie. Laureato in Scienze dell’Informazione nel 1993, ha dapprima svolto numerose consulenze e corsi di formazione per varie società per poi diventare responsabile IT per la filiale italiana del più grande editore mondiale di informatica, IDG Communications. Dal 2004 lavora in Achab dapprima come Responsabile del Supporto Tecnico per poi assumere dal 2008 la carica di Direttore Tecnico. Giornalista iscritto all’albo dei pubblicisti, dal 1992 pubblica regolarmente articoli su riviste di informatica e siti web di primo piano. E' stimato da colleghi e clienti per la schiettezza e onestà intellettuale. Passioni: viaggi, lettura, cinema, Formula 1, sviluppo personale, investimenti immobiliari, forex trading. Claudio è anche su LinkedIn e Facebook.
Commenti (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato, lo utilizzeremo solamente per inviarti la notifica della pubblicazione del tuo commento. Ti informiamo che tutti i commenti sono soggetti a moderazione da parte del nostro staff.