Cybersecurity

Errore di sistema? Colpa della patch

08 Maggio 2013

Correva il 9 aprile 2013 quando Microsoft rilasciò la solita lista di aggiornamenti per il nostro Windows 7.
Tra loro una delle tante patch, la 2823324, che risolve alcuni gravi problemi di sicurezza dettagliati nel bollettino MS13-036.
"Servirà o meno?". Con il solito atto di fiducia e rispetto verso chi si prende cura del nostro sistema operativo, il puntatore del mouse clicca la voce Installa aggiornamenti.

Uno a uno gli aggiornamenti vengono scaricati e regolarmente installati, quando…
Panico! Il computer si riavvia e compare una schermata nera che contesta un errore di filesystem e la necessità di fare un check del disco.


Errore di sistema


Con ansia attendo che finisca…


Il log degli eventi contesta un errore di NTFS di tipo 55, quindi è il momento di un chkdsk approfondito del disco, che dopo circa quattro ore giunge a compimento senza trovare nulla fuori posto.

Al riavvio l'antivirus non parte, problemi di database danneggiati e di licenza non valida, e a nulla serve rimuovere e installare di nuovo.
Poi è la volta dei programmi Office 2010, che iniziano a chiudersi in modo inaspettato.
Non resta altro che chiamare l’assistenza e chiedere la sostituzione dei dischi, ma come è possibile che si siano guastati cinque dischi contemporaneamente?

Il tutto si spiega con la fix che abbiamo installato e che per ragioni ancora in corso di indagini da parte di Microsoft determina tutti i problemi che abbiamo riscontrato. Tale fix non è più in circolazione.

Come risolvere il problema?

  1. Se il computer è ancora in grado di accendersi, basta semplicemente aprire una finestra comandi (CMD) e digitare:

wusa.exe /kb:2823324 /Uninstall /quiet /norestart

Oppure andare nell’installazione dei programmi, cercare la KB2823324 e rimuoverla come un comune programma.

  1. Se il PC non si avvia, allora è meglio scaricare l’immagine ISO per creare il CD di rimozione della fix.

E tu, come ti organizzi per installare le patch?

Autore
Emilio Polenghi
Commenti (2)

Ciao Antonio, è interessante conoscere la tua esperienza con Kaseya!

Emilio Polenghi,

Semplice…. Kaseya!!! Prima segnalazione, ci si allarma e si pensa ad intervenire dal cliente (magari un guasto hardware)… Seconda segnalazione dello stesso problema poco dopo da parte di un’altro cliente (qui su più client) ci si ferma ed inizia l’indagine… Arriva anche la terza segnalazione… Poco male! Scoperto il problema, script creato e distribuito su moltissimi nodi, kb in override ed il gioco è fatto!!! Tempo di risoluzione? Poco davvero poco se consideriamo il numero di client e tanto tempo risparmiato

Antonio Pace,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato, lo utilizzeremo solamente per inviarti la notifica della pubblicazione del tuo commento. Ti informiamo che tutti i commenti sono soggetti a moderazione da parte del nostro staff.