Backup, DR e business continuity

I Data Container

25 Giugno 2013

(Tratto da Zensoftware)

Prima del rilascio di BackupAssist 7.1, era possibile fare l'immagine della propria macchina su un'unità USB.
In genere si eseguiva un job di backup, che consisteva in un backup completo e in successivi aggiornamenti differenziali.
I vantaggi di questo metodo sono la velocità e il fatto di fornire tutto lo storico per fare un ripristino da un preciso punto nel tempo.
Alcuni utenti desiderano una maggiore protezione e preferiscono spostare le immagini più lontano dalla macchina, per esempio in una posizione remota come un'unità di rete: qui BackupAssist aveva delle limitazioni.

Quando si creava un'immagine di backup in un'unità di rete o un drive RDX, Windows non era in grado di mantenere le informazioni storiche relative ai backup senza memorizzare un backup completo ogni volta.
L'alternativa era quella di tenere un solo backup, sovrascrivendolo ogni volta, ma questo significava avere un solo punto di ripristino.
 
Che cos'è un Data Container e quali sono i vantaggi?

Dalla versione 7.1 BackupAssist risolve queste carenze attraverso l'uso di Data Container.
Si tratta di file di archiviazione, che il processo di backup crea sul supporto di destinazione, e dentro cui salva il backup.


Data Container

Ora, quando si crea un'immagine di backup su un disco di rete o un'unità RDX, utilizzando un Container si è in grado di beneficiare sia degli aggiornamenti differenziali che dei molteplici punti di ripristino.
Questo significa che i processi di backup sono più veloci, i requisiti di storage più bassi e si ha sempre una visione storica dei dati.

Autore
Claudio Panerai
Gli ultimi prodotti che vi ho portato, nel 2020: Vade Secure Il primo sistema antispam/antihishing/antimalware basato sull'intelligenza artificiale e appositamente progettato per Office 365. Naturalmente a misura di MSP. ID Agent Piaffaforma che consente agli MSP di monitorare le credenziali (proprie e dei clienti) che sono in vendita nel dark web.
Nato a Ivrea nel 1969, è sposato e padre di due figlie. Laureato in Scienze dell’Informazione nel 1993, ha dapprima svolto numerose consulenze e corsi di formazione per varie società per poi diventare responsabile IT per la filiale italiana del più grande editore mondiale di informatica, IDG Communications. Dal 2004 lavora in Achab dapprima come Responsabile del Supporto Tecnico per poi assumere dal 2008 la carica di Direttore Tecnico. Giornalista iscritto all’albo dei pubblicisti, dal 1992 pubblica regolarmente articoli su riviste di informatica e siti web di primo piano. E' stimato da colleghi e clienti per la schiettezza e onestà intellettuale. Passioni: viaggi, lettura, cinema, Formula 1, sviluppo personale, investimenti immobiliari, forex trading. Claudio è anche su LinkedIn e Facebook.
Commenti (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato, lo utilizzeremo solamente per inviarti la notifica della pubblicazione del tuo commento. Ti informiamo che tutti i commenti sono soggetti a moderazione da parte del nostro staff.

Tieniti aggiornato

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per restare aggiornato su tutte le nostre iniziative