Cybersecurity

I principali trend del mercato dei servizi IT nel 2015

25 Giugno 2015
Achab e Digital4Trade hanno presentato e commentato i risultati del questionario divulgato presso VAR, System Integrator e MSP del mercato italiano su "I principali trend del mercato dei servizi IT nel 2015".

Dalla ricerca emerge che, secondo il 50% degli intervistati, la sfida principale che dovranno affrontare in futuro i fornitori di servizi IT sarà un maggior livello di servizio al cliente, per il 27,8% sarà invece la differenziazione dalla concorrenza.

Un altro interessante dato che emerge dalla ricerca è il cambiamento significativo negli anni del modello di business delle aziende. Confrontando le risposte date nel 2009 in un sondaggio simile, si evidenzia infatti che oggi il 43,6% del campione intervistato ha un modello di business focalizzato sulla gestione completa in outsourcing dell'IT del cliente, a differenza del 25% nell'anno 2009.
Il 29,1% delle aziende intervistate è invece focalizzato sulla vendita di pacchetti di assistenza a ore (era il 40% nel 2009) e il 27,3% ha un modello di business reattivo, con intervento esclusivamente su richiesta del cliente (era il 35% nel 2009).

La ricerca mostra inoltre i dati relativi ai servizi offerti dai fornitori IT, l'80,4% eroga servizi di help desk, il 69,6% soluzioni antivirus, il 58,9% offre soluzioni di monitoraggio, il 46,4% fornisce servizi di audit inventory e il 48,2% fornisce servizi di backup.

Ma quali sono gli strumenti utilizzati dai fornitori di servizi IT per erogare i propri servizi? Il 69,6% degli intervistati afferma di utilizzare piattaforme di controllo remoto, il 46,4% utilizza piattaforme antivirus e il 44,6% si serve di software di monitoraggio. 

E quali sono per gli intervistati le azioni intraprese per far fronte alla congiuntura economica? Il 69,6% negli ultimi anni ha aumentato e diversificato i servizi offerti, il 53,6% ha incrementato le attività commerciali per trovare nuovi clienti, il 41,1% dichiara di aver automatizzato le attività svolte per i clienti. Il 14,3% ha deciso di ridurre l'organico e il 17,9% ha alzato i prezzi dei servizi offerti per far fronte ai cambiamenti economici.
I partecipanti al sondaggio hanno inoltre dato la loro visione per i prossimi anni, il 3,6% afferma di aspettarsi un forte aumento del fatturato a chiusura del 2015, il 39,3% si aspetta di chiudere il 2015 con una moderata crescita del fatturato, e il 14,3% si aspetta una moderata riduzione del fatturato.
 

Guarda il video per scoprire insieme a Marco Lorusso (Direttore di Digital4Trade), Andrea Barbon (Titolare SIES) e Claudio Panerai (CTO di Achab):

  • come cambiano i modelli di erogazione dei servizi IT.
  • Qual è la ricetta per rimanere profittevoli nell'attuale situazione di mercato.
  • Quali sono le aspettative per la fine del 2015.


Autore
Claudio Panerai
Gli ultimi prodotti che vi ho portato, nel 2020: Vade Secure Il primo sistema antispam/antihishing/antimalware basato sull'intelligenza artificiale e appositamente progettato per Office 365. Naturalmente a misura di MSP. ID Agent Piaffaforma che consente agli MSP di monitorare le credenziali (proprie e dei clienti) che sono in vendita nel dark web.
Nato a Ivrea nel 1969, è sposato e padre di due figlie. Laureato in Scienze dell’Informazione nel 1993, ha dapprima svolto numerose consulenze e corsi di formazione per varie società per poi diventare responsabile IT per la filiale italiana del più grande editore mondiale di informatica, IDG Communications. Dal 2004 lavora in Achab dapprima come Responsabile del Supporto Tecnico per poi assumere dal 2008 la carica di Direttore Tecnico. Giornalista iscritto all’albo dei pubblicisti, dal 1992 pubblica regolarmente articoli su riviste di informatica e siti web di primo piano. E' stimato da colleghi e clienti per la schiettezza e onestà intellettuale. Passioni: viaggi, lettura, cinema, Formula 1, sviluppo personale, investimenti immobiliari, forex trading. Claudio è anche su LinkedIn e Facebook.
Commenti (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato, lo utilizzeremo solamente per inviarti la notifica della pubblicazione del tuo commento. Ti informiamo che tutti i commenti sono soggetti a moderazione da parte del nostro staff.