Gestione IT

Il controllo remoto più veloce del mondo – IV parte

03 Novembre 2014

Costruire il controllo remoto più veloce del mondo è un po’ come costruire un’auto da corsa

Le prime cose di cui ti devi preoccupare sono quanto ci mette per andare da 0 a 100 e quanta tenuta di strada hai. Una volta che hai in mano questi due elementi ti puoi concentrare sul resto e aggiungere tutte le parti che mancano per avere un’auto da corsa completa.



 
In articoli precedenti abbiamo parlato della tecnologia utilizzata per costruire il nuovo strumento di controllo remoto di Kaseya, quindi l’obiettivo era di far andare la macchina da 0 a 100.
Ora si può fare un passo in più: siamo pronti ad aggiungere le cose che mancano affinché l’esperienza degli amministratori IT che usano Kaseya sia ineguagliabile.
Con la versione 8 di Kaseya ci sono sei novità nell’area del controllo remoto.
 
Sessioni di controllo remoto private

In molte realtà come ambienti finanziari, medici, legali, la sicurezza durante le sessioni di controllo remoto è cruciale.
Gli amministratori non possono rischiare che una persona vicina al server veda sullo schermo informazioni cui non deve avere accesso. Il controllo remoto all’interno di Kaseya 8 permette di instaurare sessione di controllo remote private (quindi dall’altra parte non si vede quello che succede sullo schermo), in questo modo i sistemi sti possano lavorare in maniera sicura e discreta.

Tracciare le sessioni di controllo remoto

Oltre ai requisiti di sicurezza descritti in precedenza, talvolta è necessario dover tracciare le attività di controllo remoto e renderne conto.
Ora con il controllo remoto di Kaseya 8 è possibile tenere nota delle sessioni remote: chi ha fatto il controllo remoto, quanto lunghe e quando.

Sessioni shadow su terminal server

Molti utenti oggi lavorano usando sessioni di terminal server e non endpoint “personali”; in sintesi utilizzano una sessione di uno stesso server.
Ebbene, anche in questo caso gli amministratori possono collegarsi con semplicità alla sessione utente desiderata.
 
Latenza delle connessioni

Quando le prestazioni di un controllo remoto sono scarse, spesso è difficile fare il troubleshooting.
Ci si lamenta della lentezza, ma non si hanno gli strumenti per capire cosa è lento.
Con Kaseya 8 la latenza delle connessioni viene visualizzata durante la sessione di lavoro così che gli amministratori di sistema abbiano uno strumento che riporti dei dati oggettivi sulla qualità della linea sopra la quale avviene la sessione.

Retina display & co.

I dispositivi che sfruttano i display HiDPi si stanno diffondendo a macchia d’olio, pensa al retina display di Apple. Ora anche Kaseya può lavorare attivamente con questo tipo di schermi e sfruttare le risoluzioni altissime che offrono.

Accelerazione hardware

Quanto più veloce è la sessione di controllo remoto, tanto prima un sistemista riesce a risolvere i problemi. Kaseya 8 ora sfrutta l’accelerazione hardware per velocizzare le sessioni d controllo remoto.
Sfruttando le risorse grafiche dedicate, la CPU della macchina si libera di un 25-50% del carico di lavoro.
 
Prova il controllo remoto di Kaseya 8 e facci sapere le tue impressioni!

Autore
Claudio Panerai
Gli ultimi prodotti che vi ho portato, nel 2020: Vade Secure Il primo sistema antispam/antihishing/antimalware basato sull'intelligenza artificiale e appositamente progettato per Office 365. Naturalmente a misura di MSP. ID Agent Piaffaforma che consente agli MSP di monitorare le credenziali (proprie e dei clienti) che sono in vendita nel dark web.
Nato a Ivrea nel 1969, è sposato e padre di due figlie. Laureato in Scienze dell’Informazione nel 1993, ha dapprima svolto numerose consulenze e corsi di formazione per varie società per poi diventare responsabile IT per la filiale italiana del più grande editore mondiale di informatica, IDG Communications. Dal 2004 lavora in Achab dapprima come Responsabile del Supporto Tecnico per poi assumere dal 2008 la carica di Direttore Tecnico. Giornalista iscritto all’albo dei pubblicisti, dal 1992 pubblica regolarmente articoli su riviste di informatica e siti web di primo piano. E' stimato da colleghi e clienti per la schiettezza e onestà intellettuale. Passioni: viaggi, lettura, cinema, Formula 1, sviluppo personale, investimenti immobiliari, forex trading. Claudio è anche su LinkedIn e Facebook.
Commenti (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato, lo utilizzeremo solamente per inviarti la notifica della pubblicazione del tuo commento. Ti informiamo che tutti i commenti sono soggetti a moderazione da parte del nostro staff.