Email

Installare MDaemon su un cluster Microsoft

10 Maggio 2013

Un computer cluster, o più semplicemente un cluster, è un insieme di computer, detti nodi, connessi tramite una rete.
Lo scopo di un cluster è quello di distribuire un’elaborazione tra i vari computer componenti il cluster, e questo può essere fatto per ottenere vari scopi.

Esistono tre tipi di cluster:

  • Fail-over Cluster: il funzionamento delle macchine è continuamente monitorato, e quando uno dei due host smette di funzionare l’altra macchina subentra. Lo scopo è garantire un servizio continuativo.
  • Cluster con load-balancing: è un sistema nel quale le richieste di lavoro sono inviate alla macchina con meno carico.
  • HPC Cluster: i computer sono configurati per fornire alte prestazioni.

Nel caso di MDaemon ci si occuperà di cluster orientati al fail.over.

Procedura per installare MDaemon su un cluster Microsoft

Il primo passo per l’installazione di MDaemon in cluster è la predisposizione dell’hardware.
A tal fine sono necessari 2 server (meglio se uguali) e una SAN, ossia uno spazio disco a disposizione dei due server.
Si procede installando un sistema operativo server Microsoft (che disponga della funzione cluster) e creando il primo nodo del cluster Microsoft.


Installare MDaemon su un cluster Microsoft

  1. Dopo aver avviato e configurato il cluster di Microsoft occorre procedere con i seguenti passi. Installazione del software MDaemon sul primo nodo assicurandosi che il percorso di tutta l’installazione (software vero e proprio e le mailbox) vengano posti sull’unità disco della SAN utilizzata come disco fisico per il cluster.
  2. A questo punto si può procedere alla configurazione di MDaemon; in questa fase è importante che nelle schermata di configurazione del dominio principale si inserisca l’indirizzo IP del server che deve essere quello corrispondente all’IP virtuale che si assegna al servizio cluster di Microsoft al momento della creazione.
  3. Successivamente nella console del cluster Microsoft devono essere creati i servizi MDaemon e WebAdmin. Le due risorse vengono create come servizi generici. E devono dipendere dalle risorse indirizzo IP, nome del cluster e disco fisico. Durante la configurazione dei due servizi nella console del cluster è necessario crearli come “non influenti sul gruppo di risorse”.
  4. I servizi verranno automaticamente impostati in modalità di avvio manuale.
  5. A questo punto occorre installare MDaemon sul secondo nodo. Occorre installare il software sovrascrivendo la cartella già presente sulla SAN MDaemon in modo tale che eventuali configurazioni già effettuate non vengano toccate.
  6. Occorre quindi portare le risorse del cluster (MDaemon e WebAdmin) on line e procedere alle configurazioni antispam e antivirus, e reimpostare le due risorse come “influenti sul gruppo”.
  7. E’ importante che ogni eventuale plug-in di MDaemon venga installato nello spazio di disco condiviso; per ogni plug-in che installa un servizio è necessario creare una risorsa di tipo servizio generico nella console del cluster.
  8. L’eventuale procedura di attivazione del software verrà richiesta su entrambi i nodi.
 (Leggi l'articolo di Knowledge Base)
Autore
Claudio Panerai
Gli ultimi prodotti che vi ho portato, nel 2020: Vade Secure Il primo sistema antispam/antihishing/antimalware basato sull'intelligenza artificiale e appositamente progettato per Office 365. Naturalmente a misura di MSP. ID Agent Piaffaforma che consente agli MSP di monitorare le credenziali (proprie e dei clienti) che sono in vendita nel dark web.
Nato a Ivrea nel 1969, è sposato e padre di due figlie. Laureato in Scienze dell’Informazione nel 1993, ha dapprima svolto numerose consulenze e corsi di formazione per varie società per poi diventare responsabile IT per la filiale italiana del più grande editore mondiale di informatica, IDG Communications. Dal 2004 lavora in Achab dapprima come Responsabile del Supporto Tecnico per poi assumere dal 2008 la carica di Direttore Tecnico. Giornalista iscritto all’albo dei pubblicisti, dal 1992 pubblica regolarmente articoli su riviste di informatica e siti web di primo piano. E' stimato da colleghi e clienti per la schiettezza e onestà intellettuale. Passioni: viaggi, lettura, cinema, Formula 1, sviluppo personale, investimenti immobiliari, forex trading. Claudio è anche su LinkedIn e Facebook.
Commenti (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato, lo utilizzeremo solamente per inviarti la notifica della pubblicazione del tuo commento. Ti informiamo che tutti i commenti sono soggetti a moderazione da parte del nostro staff.