La prima soluzione di sicurezza email integrata in Microsoft 365 che sfrutta l'intelligenza artificiale.

Vade for Microsoft 365 fa o conserva una copia delle e-mail ricevute da Microsoft 365?

KB52305

Ultimo aggiornamento: 19 October 2020

Architettura e funzionamento di Vade for Microsoft 365

La risposta breve è che Vade for Microsoft 365 non memorizza e-mail originali o duplicate.

Come la maggior parte dei fornitori di sicurezza e-mail basati su API, Vade for Microsoft 365 utilizza la funzionalità di journaling di Microsoft per accedere a un’e-mail originale e non trattata per l’analisi. Per questo scopo, si potrebbe usare anche l’API di Microsoft Graph, ma per questa via Vade for Microsoft 365 avrebbe accesso a e-mail fortemente modificate e offrirebbe un tasso di cattura molto più basso. Quindi Vade utilizza il journaling per l’analisi e l’API Graph per agire sulle e-mail (spostarle nella cartella Junk, rimuovere l’allegato, eliminarle, ecc.).

Una volta analizzata, l’e-mail registrata su jurnal viene rilasciata; Vade probabilmente trattiene quell’e-mail per meno di un secondo.
Il journaling riguarda solo le mail dirette ad utenti locali. Questo significa che Vade non filtra i messaggi inviati all’esterno.
Il journalig precede l’inoltro del messaggio impostato dall’utente, quindi se un messaggio ricevuto è inoltrato all’esterno, questo non viene controllato da Vade.

Vale ancora ricordare che Vade per Microsoft 365 è ospitato su Azure, il che significa – a differenza di quanto offrono molte altre tradizionali soluzioni di sicurezza della posta elettronica basate su cloud – che le e-mail dei clienti non escono mai dall’ambiente di Microsoft dove risiedono normalmente.

La figura mostra come si integra e lavora Vade for Microsoft 365:

  1. Alla ricezione di un nuovo messaggio, MS 365 esegue la scansione con protezione EOP/ATP.
  2. Una copia dell’e-mail viene quindi inviata a Vade for Microsoft 365 tramite una regola di journaling di MS 365.
  3. Vade for Microsoft 365 esegue l’analisi sulla copia del messaggio.
  4. Vade for Microsoft 365 si connette a MS 365 tramite l’API MS Graph per recuperare l’utente
  5. preferenze, ecc.
  6. Vade for Microsoft 365 sposta quindi il messaggio nella sottocartella corretta utilizzando l’API MS Graph.