Email

L’archiviazione delle email fallisce? Ecco come scoprire se è vero

29 Agosto 2016

Qualche tempo fa avevo pubblicato un post nel quale illustravo come combinare gli alert di MailStore con PowerShell e Windows Task Manager per ottenere degli errori quando l’archiviazione di MailStore falliva. Se vendi MailStore a un cliente garantendogli che tutta la posta elettronica venga archiviata, è importante infatti sapere quando Mailstore non sta funzionando. 

Il sistema di monitoraggio originale manda un alert ogni volta che MailStore fallisce un job di archiviazione. Buono.
Ma succede, non di rado, che un job fallisca e dopo qualche minuto lo stesso job di archiviazione funzioni a meraviglia (rendendo di fatto inutile aver ricevuto l’alert).

Lo script che propongo oggi (scritto dall’ottimo Neil di Zen Software) risolve questo problema perché manda un alert se il job di archiviazione di MailStore fallisce 3 volte in 30 minuti.
Resta ovviamente inteso che puoi modificare questi valori per renderli adatti alla tua realtà.
 
Se è la prima volta che ti cimenti nel combinare Powershell, MailStore e Windows task manager, ti consiglio di leggere prima l’articolo originale e poi tornare su questo.

Come si usa lo script

Lo script completo può essere scaricato liberamente.
Prima di mettere in esecuzione lo script, devi modificare alcune variabili come indicato qui di seguito.
 
# Alter variables below as required
$path = “c:scripts” Il percorso dove memorizzare i file temporanei
$trigger = 3  Numero  di errori consecutivi che dono scatenare l’email di allarme
$timeout = 30  Numero di minuti che devono passare prima di resettare il contatore a zero
$sender =”mailstore-errors@mycompany.com” ‘Indirizzo mittente delal email
$recipient=”support-team@mycompany.com” Indirizzo destinatario della email
$subject = “MailStore Error” The Oggetto della email
$smtp_server=”mail.mycompany.com” Un server SMTP valido
# Do not alter anything bellow this line ——————————-

Come testare il tutto?

Per testare la procedura è necessario mandare in errore un job di MailStore.
Il metodo più facile e veloce (anche se non proprio comodissimo) consiste nell’aprire un job attivo di MailStore e cambiare un parametro fondamentale, come il nome del server, mettendone uno fasullo per esempio. Fatto questo, prova a eseguire il job manualmente.

Mi raccomando: ricordati poi di rimettere i valori originali nel job altrimenti non funzionerà più :).

Una volta che hai un errore nell’event log di Windows, non fai altro che aprire lo script Powershell dentro l’editor Powershell e quindi mandare in errore 3 volte il job e vedere il risultato.
 
Buon MailStore… e buon monitoraggio!

Tratto da ZenSoftware
 

Autore
Claudio Panerai
Gli ultimi prodotti che vi ho portato, nel 2020: Vade Secure Il primo sistema antispam/antihishing/antimalware basato sull'intelligenza artificiale e appositamente progettato per Office 365. Naturalmente a misura di MSP. ID Agent Piaffaforma che consente agli MSP di monitorare le credenziali (proprie e dei clienti) che sono in vendita nel dark web.
Nato a Ivrea nel 1969, è sposato e padre di due figlie. Laureato in Scienze dell’Informazione nel 1993, ha dapprima svolto numerose consulenze e corsi di formazione per varie società per poi diventare responsabile IT per la filiale italiana del più grande editore mondiale di informatica, IDG Communications. Dal 2004 lavora in Achab dapprima come Responsabile del Supporto Tecnico per poi assumere dal 2008 la carica di Direttore Tecnico. Giornalista iscritto all’albo dei pubblicisti, dal 1992 pubblica regolarmente articoli su riviste di informatica e siti web di primo piano. E' stimato da colleghi e clienti per la schiettezza e onestà intellettuale. Passioni: viaggi, lettura, cinema, Formula 1, sviluppo personale, investimenti immobiliari, forex trading. Claudio è anche su LinkedIn e Facebook.
Commenti (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato, lo utilizzeremo solamente per inviarti la notifica della pubblicazione del tuo commento. Ti informiamo che tutti i commenti sono soggetti a moderazione da parte del nostro staff.