Business

Le distrazioni non vanno ignorate, vanno rimosse

23 Luglio 2015
Tutti ci fanno credere che il multitasking sia possibile, ma a parte alcune attività, la realtà è che non è possibile fare più cose allo stesso tempo.

Se sei seduto alla scrivania e stai preparando un’offerta per un cliente, l’icona di notifica di una nuova email in Outlook o il popup di Skype che ti avvisa di una nuova chat sono elementi di distrazione

Chi sta inviando l’email? Di cosa vorrà parlare il contatto Skype?
Queste domande ti distraggono da ciò che ti eri messo in testa di fare, ossia l’offerta al cliente.



 

 

Cosa ci distrae?
Siamo bombardati da elementi di distrazione.
Smartphone e icone sui PC “beepano” in continuazione, SMS, WhatsApp, Facebook e LinkedIn e chi più ne ha più ne metta.
Anche io ho lo stesso problema, con un impatto devastante sulla produttività.
Se ci arriva una notifica di una email, anche se non leggiamo la email, il cervello inizia a pensare al contenuto di quella email, distraendoci da ciò che stavamo facendo.

E se per caso decidiamo di dare un’occhiata a quella email… non è un’occhiata, la nostra mente smette di concentrarsi sul ciò che stavamo facendo (l’offerta al cliente) e inizia a concentrarsi sul contenuto effettivo della email.
E se anche decidi solo di guardare i Tweet o l’aggiornamento su Facebook… passano 10/15 minuti senza che tu te ne accorga.
E la tua offerta per il cliente è ancora lì che aspetta.

Perché?
Il motivo è presto detto: è impossibile ignorare le distrazioni.
 

Rimuovere le distrazioni
Se anche tu hai passato minuti, ore o intere giornate a chiederti come mai non sei riuscito a fare quella cosa che avevi iniziato, hai troppe distrazioni.
Il trucco è eliminare le distrazioni, non ignorarle.
Ecco come rimuovere le distrazioni:

  • Togliere le notifiche delle email sullo smartphone.
  • Tenere chiuso Outlook se non stai lavorando sulla posta elettronica.
  • Disabilitare notifiche di SMS e messaggi mentre guidi.
  • Se stai facendo un’ attività puntuale e precisa, spegni il cellulare.

 
Funziona?
Funziona!
Ti sembra impossibile vivere senza cellulare e email per una manciata di minuti?
Prova a “isolarti” durante le tue attività e vedrai che non succederà nulla se sei disconnesso per 20 minuti.
Anzi sarai molto soddisfatto per aver iniziato e concluso un’attività in breve tempo (perché non hai avuto distrazioni).
E probabilmente riuscirai a terminare l’offerta sulla quale avevi iniziato a lavorare!

Autore
Claudio Panerai
Gli ultimi prodotti che vi ho portato, nel 2020: Vade Secure Il primo sistema antispam/antihishing/antimalware basato sull'intelligenza artificiale e appositamente progettato per Office 365. Naturalmente a misura di MSP. ID Agent Piaffaforma che consente agli MSP di monitorare le credenziali (proprie e dei clienti) che sono in vendita nel dark web.
Nato a Ivrea nel 1969, è sposato e padre di due figlie. Laureato in Scienze dell’Informazione nel 1993, ha dapprima svolto numerose consulenze e corsi di formazione per varie società per poi diventare responsabile IT per la filiale italiana del più grande editore mondiale di informatica, IDG Communications. Dal 2004 lavora in Achab dapprima come Responsabile del Supporto Tecnico per poi assumere dal 2008 la carica di Direttore Tecnico. Giornalista iscritto all’albo dei pubblicisti, dal 1992 pubblica regolarmente articoli su riviste di informatica e siti web di primo piano. E' stimato da colleghi e clienti per la schiettezza e onestà intellettuale. Passioni: viaggi, lettura, cinema, Formula 1, sviluppo personale, investimenti immobiliari, forex trading. Claudio è anche su LinkedIn e Facebook.
Commenti (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato, lo utilizzeremo solamente per inviarti la notifica della pubblicazione del tuo commento. Ti informiamo che tutti i commenti sono soggetti a moderazione da parte del nostro staff.