Email

MailStore Technical Overview: tutto quello che c’è da sapere

01 Aprile 2020

L’email è diventata uno strumento di comunicazione cruciale per le aziende: ordini, fatture, documenti e informazioni di ogni tipo transitano via posta elettronica.

Perché? Si tratta di uno strumento semplice, immediato, che tutti conoscono e utilizzano da almeno un paio di decenni.

Ma l’email può anche essere causa di una serie di problemi che possono rallentare il lavoro dei tuoi clienti e di conseguenza il tuo, visto che di solito sei tu a dover risolvere le loro grane informatiche.

Pensa solo a:

  • file PST che si corrompono e scoppiano;
  • ore perse a spostare email durante una migrazione di server;
  • clienti che ti chiedono di recuperare email da chissà quale backup;
  • problemi di “quote” sul mail server.

E ovviamente per il cliente è sempre tutto urgente!

Per risolvere tutti questi problemi e aumentare la tua efficienza e quella dei tuoi clienti, ti servirebbe uno strumento di archiviazione email semplice e sicuro come MailStore.

MailStore è un tool che: 

  • archivia centralmente in modo automatico ogni email in ingresso e uscita in un archivio sicuro;
  • permette a te e al cliente di recuperare al volo qualsiasi messaggio e allegato;
  • è indipendente dal mail server e dal client di posta;
  • risolve una volta per tutte i problemi di file .PST e quote sul mail server;
  • ti fa risparmiare tempo e soldi.

Durante una sessione tecnica abbiamo mostrato come agisce la soluzione e quali sono le principali funzionalità.

Nel dettaglio, abbiamo affrontato i seguenti argomenti

  • Perché archiviare la posta
  • Archiviare la posta con Mailstore: job su client e job su server
  • Archiviare la posta da server con Mailstore: journaling e caselle singole/multiple
  • Utenze e permessi di Mailstore
  • Conformità legale e sicurezza
  • Manutenzione etroubleshooting

Se vuoi sapere di più su MailStore vedere da vicino come funziona, compila la form e guarda il webinar on demand dedicato!

Autore
Bruno Rinoldi
Nasce in provincia di Mantova nel 1971, ma si trasferisce a pochi mesi a Luino e a 20 anni a Torino, dove si laurea in Psicologia. Ai cervelli organici preferisce presto quelli di silicio e inizia a lavorare nel'informatica. Nel frattempo si occupa di Esperanto, di escursionismo, e un po' di alpinismo e cicloescursionismo. Nel 2010 si trasferisce a Milano e inizia a lavorare presso Achab...
Commenti (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato, lo utilizzeremo solamente per inviarti la notifica della pubblicazione del tuo commento. Ti informiamo che tutti i commenti sono soggetti a moderazione da parte del nostro staff.