Email

MDaemon 16.5: ecco le novità

19 Ottobre 2016

All'inizio di quest'anno in MDaemon sono state introdotte diverse nuove funzionalità di sicurezza e non, tra cui la sincronizzazione dei contatti tramite CardDAV, l’autenticazione a due fattori in WorldClient, il rilevamento spambot e un client ActiveSync per la migrazione a MDaemon da qualsiasi piattaforma che supporti la versione 14.1 del protocollo ActiveSync.

Se stai utilizzando una versione precedente di MDaemon e vuoi valutare le funzionalità delle versioni successive, puoi consultare questa pagina.

Con MDaemon 16.5 sono state aggiunte ulteriori nuove funzionalità rivolte sia agli amministratori che agli utenti: di seguito trovi le novità rilevanti di questa nuova versione.

Gestione centralizzata delle postazioni con Outlook Connector
 

 

 
Outlook Connector consente agli utenti di Outlook di condividere le loro email, calendari, contatti, attività e note. Nelle versioni precedenti di MDaemon e Outlook Connector, gli utenti dovevano configurare client per client tutte le impostazioni del client Outlook Connector, compresi nome host, impostazioni SSL e la porta, più altri parametri. Dalle versioni 16.5.0 di MDaemon e 4.0 di Outlook Connector 4.0 (servono entrambi), queste impostazioni possono essere configurate dalla GUI di MDaemon e poi pushate sui client. Quando viene creato un nuovo profilo di Outlook Connector, sono necessari solo il nome utente e la password; tutte le altre impostazioni sono recuperate da MDaemon con un solo click.

Gestione unificata delle chiavi pubbliche per la verifica di sicurezza della codifica

OpenPGP utilizza coppie di chiavi pubbliche e private per cifrare e decifrare i messaggi. Se si vuole inviare un messaggio cifrato occorre ottenere la chiave pubblica del destinatario, che verrà utilizzata per cifrare il messaggio, che il destinatario a sua volta potrà decifrare con la chiave privata.
WorldClient può ora essere utilizzato come server chiave pubblica di base per lo scambio di chiavi di crittografia pubbliche. Questo permette di onorare le richieste di chiavi pubbliche degli utenti utilizzando un URL appositamente formattato. Come funzionalità aggiuntiva, l’OpenPGP di MDaemon ora supporta la raccolta di chiavi pubbliche via DNS. Ciò consente di automatizzare il processo di scambio di chiavi di crittografia.

 
 
 
 
Aggiornamenti automatici di prodotto 
 

 
La nuova funzionalità “Aggiornamenti automatici” può garantire che si stia eseguendo l'ultima versione di MDaemon, Outlook Connector e SecurityPlus, se si configura MDaemon per scaricare e installare automaticamente i prodotti in un momento designato.

Riconoscere facilmente legittimità e autenticità di un messaggio per prevenire lo spear-phishing
 

 
Le funzionalità OpenPGP di MDaemon ora sono in grado di verificare le firme DKIM incorporate all'interno dei messaggi. Questa verifica garantisce al destinatario la certezza che il messaggio è autentico e non modificato. L’interfaccia di WorldClient evidenzia i messaggi verificati, come si vede nell'immagine qui sopra. WorldClient mostrerà anche le etichette per i messaggi con le firme DKIM valide, messaggi decifrati da OpenPGP e messaggi firmati con una chiave OpenPGP.
 

Categorie in Worldclient
 


 
Con i temi Lookout e WorldClient è ora possibile utilizzare le categorie per una facile selezione e identificazione dei messaggi email. I messaggi possono essere ordinati per categoria e ad un messaggio possono essere assegnate più categorie. Gli utenti autorizzati possono anche creare le proprie categorie personalizzate in aggiunta alle categorie predefinite.

Integrazione con la maggior parte dei client IM

Oltre a WorldClient Instant Messenger, il client di IM integrato in MDaemon “da sempre” (in passato si chiamava ComAgent), MDaemon 16.5 include ora anche un server XMPP, che permette a utenti in possesso di un client XMPP compatibile (di terze parti) di chattare tra di loro. Con l'aggiunta di questa funzionalità, gli utenti ora hanno  la possibilità di chattare da qualsiasi dispositivo con un client XMPP compatibile, inclusi i dispositivi mobili.
Ci sono molti client XMPP tra cui scegliere, tra cui Trillian (Windows), Adium (Mac OSX), e Mozilla Thunderbird (Linux, OSX, Windows). Un elenco di client XMPP può essere trovato qui.

Le funzionalità possono variare a seconda di quale client XMPP viene utilizzato. Le funzionalità offerte da WorldClient Instant Messenger si possono trovare qui.

Impostazioni aggiuntive sull’autenticazione SMTP
 


 
Alla schermata dell’autenticazione SMTP è stata aggiunta l'opzione “Richiedi l’autenticazione per la posta proveniente da IP locali” che, se abilitata, richiede che tutti i messaggi entranti provenienti da IP locali provengano da sessioni SMTP autenticate, rifiutandoli in caso contrario. Si consiglia di abilitare questa opzione per maggiore sicurezza.

Modifica dell’header “from” per una maggiore protezione dallo spoofing

 
Capita a volte che gli utenti siano indotti a pensare che un'email proviene da una persona mentre invece è stata spedita da un attaccante. Questo può succedere in quanto i client email spesso mostrano solo il nome del mittente e non l’indirizzo email. Abilitando questa nuova opzione si può rendere consapevoli gli utenti di questo attacco modificando il valore dell’header “From”. Ad esempio: From: “Spartacus” diventerà From: “crixus@capua.com — Spartacus” .

Worldclient può verificare la presenza degli allegati se citati nell’oggetto/corpo del messaggio
 


 
 
A chi non è capitato di inviare un'email dimenticandosi di allegare il file citato nella email stessa? WorldClient può ora verificare (Opzioni > Componi > “Avvisa in caso di allegati mancanti” nella sezione “Componi”) l'effettiva presenza di un allegato se citato nell'oggetto o nel corpo del messaggio, avvisando l’utente nel momento in cui si preme il bottone “Invia”.

Queste sopracitate sono solo le principali novità: l'elenco completo delle nuove fiunzionalità in MDaemon 16.5.si trova nelle note di rilascio del prodotto.

Sei interessato all'ultima versione di MDaemon? Scaricalo dal sito Achab .

Scarica MDemon 16.5

Autore
Luca Biffi
Laureato in ingegneria elettronica, lavoro in Achab dall'inizio del millennio. Attualmente sono membro del team di supporto tecnico. Nel tempo libero (ammesso che esista ancora) mi occupo di mille cose per non invecchiare!
Commenti (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato, lo utilizzeremo solamente per inviarti la notifica della pubblicazione del tuo commento. Ti informiamo che tutti i commenti sono soggetti a moderazione da parte del nostro staff.