Business

MSP: come raggiungere con successo l’equilibrio tra lavoro e vita privata

09 Dicembre 2021

Chi ha spirito imprenditoriale vorrà vedere a tutti i costi la propria azienda avere successo. Ma spesso sorge un dubbio: quanto mi costerà a livello di vita privata?

Raggiungere l’equilibrio tra lavoro e vita privata è un’impresa ardua per la maggior parte dei lavoratori, ma è un sogno irrealizzabile? Può davvero essere raggiunto?

E quando gli imprenditori mirano a far crescere e scalare le loro attività, le loro vite “oltre l’azienda” come si inseriscono nell’equazione?

Vediamo insieme cosa significa trovare l’equilibrio tra lavoro e vita privata per un MSP come te.

La verità sull’equilibrio tra lavoro e vita privata

Ok, ti svelo un segreto: non esiste l’equilibrio tra lavoro e vita privata. O meglio, bisogna imparare a gestire le frizioni che esistono tra i due mondi.

Il lavoro è una parte fondamentale della nostra vita e gli dedichiamo gran parte del nostro tempo, ma non è l’unica cosa che definisce chi siamo.

Invece di sforzarti per trovare l’equilibrio tra il tuo essere un MSP e il tuo essere tante altre cose, concentrati su cosa puoi fare per gestire la tensione.

  • In che modo dai priorità a quelle parti della tua vita molto significative, sia dal punto di vista professionale che personale?
  • Stabilisci dei limiti quotidiani in modo che il lavoro non prenda completamente il controllo della tua vita?
  • Senti di gestire il tuo tempo e la tua energia nel modo più ottimale?
  • Come stai gestendo l’uso delle tue risorse sul lavoro?
  • Cosa stai facendo per riposarti e ricaricarti fuori dal lavoro?
  • Come ti ritagli il tempo per lo svago e gli altri interessi?

Queste sono domande che qualsiasi imprenditore con una strategia di crescita deve porsi attivamente e a cui deve rispondere onestamente.

Stabilire le priorità secondo HABU

Un metodo molto efficace, utilizzato da imprenditori di successo e da tanti MSP come te, è quello di stabilire le priorità secondo la strategia HABU (Highest And Best Use).

Nel campo della leadership, per HABU si intende la capacità di dedicare il tuo tempo ad attività che rientrano nei tuoi punti di forza e nelle aree di competenza.

Qual è quella cosa che solo tu puoi fare? Come proprietario, sei l’unico che si sveglia ogni giorno preoccupandosi di creare valore nell’azienda. Se pensiamo al nostro HABU personale, potrebbe riguardare l’essere genitori o il matrimonio. Ci sono ruoli che sono ricoperti unicamente da noi.

In generale, MSP e altri imprenditori devono usare il loro tempo con saggezza. Se il tempo prezioso speso non porta migliorie alla tua attività o alla tua vita, ne vale la pena?

Se impari a dare priorità alle cose che rientrano nel tuo HABU, inizierai a gestire la tensione tra lavoro e vita privata.

Impostare una strategia riguardo quelle cose a cui dedichi il ​​tuo tempo e le tue capacità è un modo efficace per raggiungere i tuoi obiettivi.

Se non si pongono dei limiti, i confini tra lavoro e tempo libero si confondono. Finirai per soffocare la tua creatività e produttività e sarai più incline allo stress perché lascerai poco spazio per il tempo dedicato al riposo.

Ci saranno sempre persone, incontri, eventi e attività che richiederanno a gran voce la tua attenzione. Parte della crescita come leader sta nell’imparare a discernere l’importante dall’urgente.

Stabilisci obiettivi chiari

Un altro aspetto importante della gestione del tempo e della tensione tra lavoro e vita privata è l’essere chiari e decisi su ciò che si desidera ottenere. Stabilire degli obiettivi può aiutarti a rimanere in pista e a determinare cosa effettivamente rientra nella tua HABU.

Questo aspetto è particolarmente importante quando definisce la tua strategia per la crescita del tuo business. Se non sei sicuro del motivo per cui vuoi  crescere o di quale sia il risultato desiderato, probabilmente scoprirai che il tuo tempo è divorato dal tuo lavoro. Il lavoro si espanderà fino a riempire tutto il tempo che gli daremo. Non si potrà mai davvero dire “ho finito”.

Come imprenditore, devi essere concentrato sul tuo obiettivo finale.

  • Qual è lo scopo dietro il tuo desiderio di avviare un’impresa?
  • Che tipo di attività stai cercando di costruire?
  • Come immagini la tua famiglia, la tua carriera e il tuo futuro?
  • Qual è l’eredità che vuoi lasciare?

Costruire una strategia per far crescere e scalare la tua azienda solo perché sembra la cosa giusta da fare potrebbe anche funzionare, ma il tutto sarà per lo più dovuto al caso.

Se pensi in modo strategico al modo in cui condurre la tua vita avendo bene in mente che tipo di obiettivi raggiungere e che eredità lasciare, allora saprai rimanere sulla strada giusta capendo quando dire sì e quando dire no.

Certo, avere le idee ben chiare su questi aspetti è impegnativo. Consultarsi con altri MSP e formarsi su come poter far crescere la propria attività e la propria vita può fare la differenza nella redditività e nella capacità di scalare.

Essere imprenditore e proprietario non è facile. Non esiste un percorso lineare verso il successo o una formula magica che ti permetta 40 ore lavorative a settimana e molto tempo libero. Devi imparare a fare affidamento sui processi piuttosto che sulle persone. L’implementazione di abitudini efficaci come conoscere il tuo HABU e imparare strategicamente a dire di no può aiutarti a essere un imprenditore e una persona più felice e, in generale, a essere più produttivo.

Imparare a essere strategici e stabilire un piano chiaro sono abitudini essenziali per chiunque desideri far crescere o scalare la propria azienda. Inoltre, ti aiuteranno a gestire i contrasti tra i due mondi, in modo che un giorno ti possa guardare indietro sentendoti soddisfatto di ciò che hai costruito e tramandato sia nel lavoro che nella vita privata.

Tratto dal blog di ConnectWise

Autore
Claudio Panerai
Gli ultimi prodotti che vi ho portato, nel 2020: Vade Secure Il primo sistema antispam/antihishing/antimalware basato sull'intelligenza artificiale e appositamente progettato per Office 365. Naturalmente a misura di MSP. ID Agent Piaffaforma che consente agli MSP di monitorare le credenziali (proprie e dei clienti) che sono in vendita nel dark web.
Nato a Ivrea nel 1969, è sposato e padre di due figlie. Laureato in Scienze dell’Informazione nel 1993, ha dapprima svolto numerose consulenze e corsi di formazione per varie società per poi diventare responsabile IT per la filiale italiana del più grande editore mondiale di informatica, IDG Communications. Dal 2004 lavora in Achab dapprima come Responsabile del Supporto Tecnico per poi assumere dal 2008 la carica di Direttore Tecnico. Giornalista iscritto all’albo dei pubblicisti, dal 1992 pubblica regolarmente articoli su riviste di informatica e siti web di primo piano. E' stimato da colleghi e clienti per la schiettezza e onestà intellettuale. Passioni: viaggi, lettura, cinema, Formula 1, sviluppo personale, investimenti immobiliari, forex trading. Claudio è anche su LinkedIn e Facebook.
Commenti (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato, lo utilizzeremo solamente per inviarti la notifica della pubblicazione del tuo commento. Ti informiamo che tutti i commenti sono soggetti a moderazione da parte del nostro staff.