Cybersecurity

Niente aggiornamenti per XP… Ma l’antivirus?

22 Gennaio 2014

(Tratto da Avira Techblog)

Il supporto per Windows XP si concluderà l'8 aprile 2014.
Dopo questa comunicazione, Microsoft si era anche affrettata a dichiarare: "Microsoft will not guarantee updates of our antimalware signature and engine after the XP end of support date of April 8, 2014".
Quindi non garantisce aggiornamenti alle firme del proprio sistema antivirus/antimalware dopo la data in cui non verrà più supportato Windows XP.
 
Cosa significa questo per gli utenti di XP?
 
Inizialmente Microsoft aveva dichiarato che Security Essentials non sarebbe stato in grado di proteggere XP dopo l’8 aprile 2014. Pare che su questo fronte stia facendo marcia indietro, a causa della protesta da parte degli utenti.
Quindi la situazione non è chiara, anche perché in parte è un controsenso cessare il supporto per XP e poi continuare a fornire il software antivirus aggiornato per tale piattaforma. Il rischio maggiore è che gli utenti non sappiano se saranno protetti oppure no.

Qual è l'alternativa?
 
Passare ad Avira (o continuare a usarlo, se già lo si sta facendo).
La software house tedesca ha già annunciato ufficialmente che la piattaforma XP sarà supportata fino all’8 aprile 2015 sia nelle versioni a 32 bit che nelle versioni a 64 bit.
 
Sei stai esultando perché puoi andare avanti a usare XP per altri dodici mesi, non devi però dimenticare che il modo migliore per stare lontano dai problemi è quello di avere un sistema operativo sempre aggiornato.
Purtroppo, dal momento che Microsoft non rilascerà più patch per le vulnerabilità di XP, non è sufficiente un antivirus, per quanto ottimo, per tenerti al sicuro dalle nuove minacce che usciranno.
 
Questo è il motivo per cui ti consiglio vivamente di migrare da XP il prima possibile.
Fino ad allora, puoi contare su Avira!
Autore
Claudio Panerai
Gli ultimi prodotti che vi ho portato, nel 2020: Vade Secure Il primo sistema antispam/antihishing/antimalware basato sull'intelligenza artificiale e appositamente progettato per Office 365. Naturalmente a misura di MSP. ID Agent Piaffaforma che consente agli MSP di monitorare le credenziali (proprie e dei clienti) che sono in vendita nel dark web.
Nato a Ivrea nel 1969, è sposato e padre di due figlie. Laureato in Scienze dell’Informazione nel 1993, ha dapprima svolto numerose consulenze e corsi di formazione per varie società per poi diventare responsabile IT per la filiale italiana del più grande editore mondiale di informatica, IDG Communications. Dal 2004 lavora in Achab dapprima come Responsabile del Supporto Tecnico per poi assumere dal 2008 la carica di Direttore Tecnico. Giornalista iscritto all’albo dei pubblicisti, dal 1992 pubblica regolarmente articoli su riviste di informatica e siti web di primo piano. E' stimato da colleghi e clienti per la schiettezza e onestà intellettuale. Passioni: viaggi, lettura, cinema, Formula 1, sviluppo personale, investimenti immobiliari, forex trading. Claudio è anche su LinkedIn e Facebook.
Commenti (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato, lo utilizzeremo solamente per inviarti la notifica della pubblicazione del tuo commento. Ti informiamo che tutti i commenti sono soggetti a moderazione da parte del nostro staff.