Cybersecurity

Novità da Webroot: Mac, gestione dispositivi e pagine di blocco

21 Agosto 2017

Sempre pronta a proporre nuove funzionalità che possano semplificare la vita dei fornitori di servizi IT, Webroot ha rilasciato alcune novità anche durante l’estate.

Tre sono le principali aree in cui si sono concentrati gli sforzi degli sviluppatori:

  1. il supporto per le policy su sistemi Mac;
  2. la possibilità di gestire i dispositivi indipendentemente dal sito in cui si trovano;
  3. la possibilità di personalizzare la pagina di blocco della navigazione quando vengono intercettati siti web sospetti.

Analizziamole in dettaglio.
 

  1. Policy per MAC. Fino ad ora, era possibile inviare comandi agli endpoint MacOSx, ma non assegnare loro un criterio: tutti gli endpoint Mac erano in "non gestito". Con questo aggiornamento, "non gestito" rimane la policy di default per i Mac, ma sarà possibile crearne e assegnarne altre.  La distribuzione dell’aggiornamento avverrà in due fasi. La prima riguarderà la GSM e abiliterà la creazione di policy per Mac, con la seconda fase gli endpoint Mac saranno aggiornati e potranno recepire le nuove policy
    I Mac e i PC tradizionali sono macchine molto diverse e non tutte le impostazioni che si possono fare su un sistema operativo, possono essere riprodotte nell’altro.

Nell’editor di policy della console di Webroot si vedrà l'icona della mela vicino alle impostazioni applicabili al Mac.
 

 

  1. Nuova gestione dei dispositivi. Mentre prima bisognava accedere ad un sito per verificare se ci fossero problemi, con questa nuova funzione della GSM è possibile selezionare i dispositivi sulla base delle loro caratteristiche, indipendentemente dal sito nel quale si trovano. A questa funzione si accede tramite il TAB dispositivi; le caratteristiche disponibili per la ricerca sono il nome, lo stato, il sito di appartenenza.
    Se per esempio volessi cercare in tutta la mia GSM le macchine

    • non rilevate di recente
    • il cui nome inizia con WS

…dovrei impostare una ricerca di questo tipo:

 
 

  1. Personalizzazione delle pagine di blocco. Fino ad ora, quando gli utenti protetti da Webroot venivano bloccati, veniva visualizzata una pagina di default. D’ora in poi sarà possibile personalizzare la pagina che vedono gli utenti quando cercano di raggiungere un sito bloccato, da Impostazioni globali -> Override Web -> Blocca impostazioni pagina.

È possibile inserire non solo un testo pesonalizzato, ma anche un immagine con il logo dell’azienda, ad esempio.
 

 
Buon lavoro, naturalmente con Webroot.
 

Autore
Bruno Rinoldi
Nasce in provincia di Mantova nel 1971, ma si trasferisce a pochi mesi a Luino e a 20 anni a Torino, dove si laurea in Psicologia. Ai cervelli organici preferisce presto quelli di silicio e inizia a lavorare nel'informatica. Nel frattempo si occupa di Esperanto, di escursionismo, e un po' di alpinismo e cicloescursionismo. Nel 2010 si trasferisce a Milano e inizia a lavorare presso Achab...
Commenti (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato, lo utilizzeremo solamente per inviarti la notifica della pubblicazione del tuo commento. Ti informiamo che tutti i commenti sono soggetti a moderazione da parte del nostro staff.