Business

Nuova faccia per AchaBlog

15 Luglio 2013

Dopo quasi due anni di onorato servizio, abbiamo pensato che AchaBlog avesse bisogno di un restyling.
Sia per rendere l'interfaccia un po' più moderna, sia per soddisfare esigenze – e rimuovere inefficienze – di cui ci siamo resi conto strada facendo.
La figura rappresenta la precedente interfaccia.


Primo banner AchaBlog


Elenco i principali elementi di rottura (alcuni dei quali hanno richiesto ore di tormentate riflessioni):

  • diminuita l'affinità cromatica con il sito di Achab. Abbiamo pensato che AchaBlog ora viva di vita propria, pur rimanendo una costola di Achab, per cui possa camminare con le proprie gambe e, se non proprio recidere, almeno allungare il cordone ombelicale.
  • Eliminata l'immagine delle nostre facce. Questo non vuol dire affatto che non continueremo a metterci la faccia, anzi. Solo che vogliamo dare il giusto riconoscimento a tutti i nostri blogger che sono più dei cinque del nucleo storico.
  • Introdotta una sorta di logo di AchaBlog. Prima non c'era un elemento grafico caratterizzante (la scritta era abbastanza algida) per cui usavamo di fatto l'intera immagine del banner superiore. Abbiamo voluto lasciare una scritta, ma con un font hand written per ribadire l'aspetto umano del nostro blog.
  • Rivista la pagina "Chi siamo" con lo stesso criterio descritto due punti fa. Presentiamo la squadra dei blogger dando un'idea del peso specifico di ciascuno e permettendo di approfondire il bio con un clic.
  • Post correlati. Se scriviamo post relativi ad argomenti attinenti a problematiche già trattate, ne daremo indicazione. Così sarà più facile approfondire e costruire il quadro di insieme.
  • Validazione automatica di chi ha già commentato. Se hai già commentato su AchaBlog, ti consideriamo dei nostri e non ti sarà più necessario attendere di essere validato. I tuoi commenti saranno subito pubblicati.

E molti altri cambiamenti meno appariscenti.
Che cosa pensi della nuova interfaccia? Hai qualche suggerimento?

Autore
Andrea Veca
Sono nato nel 1967 a Milano dove ho frequentato con successo le elementari di via Stoppani. Qualche anno dopo, nel 1992, mi sono laureato in ingegneria elettronica, al Politecnico di Milano. Nel frattempo ho conseguito un master presso il centro Cefriel nell'area Network Systems; spiegare agli stranieri come il diploma di master sia arrivato prima della laurea è sempre motivo di grande divertimento. In attesa di servire lo Stato ho trascorso qualche mese a Vienna, lavorando per la società di consulenza Austroconsult (che bella Vienna, chi vi dice che è una città morta non ci è mai stato). Alla fine lo Stato l'ho servito e sono stato ufficiale di complemento in Marina: un anno a Roma a occuparmi di sicurezza dell'informazione, anzi di come sfondare l'altrui sicurezza dell'informazione (che bella Roma, chi vi dice che non è la città più bella del mondo non ci è mai stato). Congedatomi nel 1994 ho costituito Achab il 19 luglio insieme ad alcuni amici. Visione chiara, richiamo della missione, do or die, opportunità da non perdere? Macché: puro caso e poche idee (confuse). Verso la fine del 1998 padroneggiavo il concetto di fattura quando è cominciato il delirio dot com che ci ha fatto trascorrere due o tre anni pieni di follia e divertimento. Due tentativi di acquisizione, la possibile entrata nel capitale di una merchant bank (qualche giorno prima dell'undici settembre abbiamo pensato che non fosse il caso di concludere: è andata bene a entrambi) e una pletora di progetti assurdi in cui si lanciava con grande spregio dei fondamentali. Nel 2003 ci si è dati tutti una calmata. Nel 2007 ho costituito una nuova società, CiDica, destinata a rivoluzionare il modo in cui si erogavano i servizi IT. Ero fermamente determinato a non ripetere gli errori commessi ai tempi della nascita di Achab. E ho mantenuto questa promessa; in compenso ne ho fatto una valanga di altri per cui, visti i cieli plumbei del 2008, ho pensato di liquidare il tutto prima che qualcuno si facesse male. Oggi continuo a lavorare in Achab con grande soddisfazione. Lavoro attivamente a RadioAchab, il podcast per chi si occupa di IT. Appena posso vado a parlare da chi ha voglia di ascoltarmi. Se ti serve un keynote speaker, fammi un fischio. Mi trovi su LinkedInFacebook e Twitter. 31/1/2020: a Pontedera per festeggiare i quarant'anni di PC System Andrea Veca keynote speaker per i 40 anni di PC System 30/1/2020: a Cesenatico a parlare di Comanaged IT a #TCON2020, organizzata da T-Consulting Andrea Veca keynote speaker a TCon2020 organizzata da T-Consulting
Commenti (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato, lo utilizzeremo solamente per inviarti la notifica della pubblicazione del tuo commento. Ti informiamo che tutti i commenti sono soggetti a moderazione da parte del nostro staff.