Antivirus e sicurezza

Oltre l’antivirus: il machine learning per proteggere i tuoi clienti

28 Febbraio 2020

I tuoi clienti sono costantemente sotto tiro: phishing, ransomware, cryptojacking e malware di vario tipo non danno alcun segno di cedimento. Anzi, gli attacchi diventano sempre più frequenti e mirati.

E gli strumenti in mano ai “buoni” spesso non sono in grado di tenere il passo, perché:

  • giocano di reazione: ovvero agiscono solo nel momento in cui un virus si manifesta come tale, colpendo macchine e sistemi IT;
  • i virus sono più veloci degli antivirus: ogni 3 secondi compaiono in rete 10 nuove minacce;
  • gli attacchi di natura “sconosciuta” sono aumentati del 47% nell’ultimo anno, rendendo molto difficile individuare a monte una minaccia.

 

Questo avviene perché gli strumenti abituali di protezione sono stati progettati per rispondere agli attacchi dei virus di 5, 10 o 15 anni fa. Ma non sono pensati per proteggere i sistemi dagli attacchi moderni, che presentano imprevisti, sono imprevedibili e cambiano sempre forma.

Ma se i computer potessero prevedere gli hacker e difendersi da soli? Se potessero “imparare” a individuare quando un elemento costituisce una minaccia per la sicurezza?

Ci sono software di endpoint protection che si avvalgono di potenti meccanismi di machine learning e che sfruttano una elaborata rete neurale per individuare il “nemico” in tempo reale e mettere in sicurezza i sistemi IT dei tuoi clienti.

Se vuoi saperne di più, compila la form e guarda il webinar on demand dedicato!

Autore
Claudio Panerai
Gli ultimi prodotti che vi ho portato, nel 2020: Vade Secure Il primo sistema antispam/antihishing/antimalware basato sull'intelligenza artificiale e appositamente progettato per Office 365. Naturalmente a misura di MSP. ID Agent Piaffaforma che consente agli MSP di monitorare le credenziali (proprie e dei clienti) che sono in vendita nel dark web.
Nato a Ivrea nel 1969, è sposato e padre di due figlie. Laureato in Scienze dell’Informazione nel 1993, ha dapprima svolto numerose consulenze e corsi di formazione per varie società per poi diventare responsabile IT per la filiale italiana del più grande editore mondiale di informatica, IDG Communications. Dal 2004 lavora in Achab dapprima come Responsabile del Supporto Tecnico per poi assumere dal 2008 la carica di Direttore Tecnico. Giornalista iscritto all’albo dei pubblicisti, dal 1992 pubblica regolarmente articoli su riviste di informatica e siti web di primo piano. E' stimato da colleghi e clienti per la schiettezza e onestà intellettuale. Passioni: viaggi, lettura, cinema, Formula 1, sviluppo personale, investimenti immobiliari, forex trading. Claudio è anche su LinkedIn e Facebook.
Commenti (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato, lo utilizzeremo solamente per inviarti la notifica della pubblicazione del tuo commento. Ti informiamo che tutti i commenti sono soggetti a moderazione da parte del nostro staff.