Cybersecurity

Otto consigli per vacanze sicure

12 Luglio 2012

 Sicurezza informatica in vacanza

Cosa non può mancare "in valigia"

Siete pronti per partire per le vacanze? Se avete messo in valigia i vostri dispositivi mobili, ecco cosa non dovete dimenticare per viaggiare sicuri. 

  1. Antivirus: verificate che sia installato e aggiornato su tutti i dispositivi che mettete in valigia.
  2. Aggiornamenti: aggiornate il sistema operativo e tutti i programmi e le applicazioni installate.
  3. Password: impostate la password per l’accesso e il PIN per lo sblocco della tastiera, per proteggere i dati in caso di furto o smarrimento (e ricordate di personalizzare le password di default).
  4. Crittografia: se password e PIN non vi fanno sentire abbastanza sicuri, crittografate i dati presenti sui dispositivi.
  5. Backup: eseguite un backup completo dei dati in modo che in caso di furto o smarrimento vadano persi solo quelli creati dopo la partenza. Se non volete perdere nemmeno questi, affidatevi a un servizio di sincronizzazione online.

Cosa fare per "navigare" sicuri

Uno studio della Michigan State University ha rivelato che l'utilizzo delle reti Wi-Fi per la connessione a Internet è molto più frequente in vacanza (con picchi dell'80% rispetto all'utilizzo a casa che è del 25%).
Se non lo sapevate, di sicuro lo sanno i criminali informatici che sono pronti a sfruttare questa tendenza per rubare i dati personali di chi accede agli hotspot pubblici. Ecco alcuni consigli.

  1. Per navigare in Internet, utilizzate le connessioni via cavo o le card UMTS al posto delle connessioni wireless pubbliche (negli hotel, negli Internet Café o negli aeroporti). Molti gestori di Internet Café per esempio rinunciano a soluzioni di sicurezza adeguate per risparmiare sui costi.
  2. Meglio usare i propri dispositivi: i computer pubblici possono essere infetti da spyware che rubano i dati degli utenti comunicandoli direttamente ai criminali informatici.
  3. Se possibile, non fate online banking in vacanza e sicuramente non scaricate dati personali su pc pubblici!

E tu, che dispositivi metti in valigia per andare in vacanza?

Autore
Claudio Panerai
Gli ultimi prodotti che vi ho portato, nel 2020: Vade Secure Il primo sistema antispam/antihishing/antimalware basato sull'intelligenza artificiale e appositamente progettato per Office 365. Naturalmente a misura di MSP. ID Agent Piaffaforma che consente agli MSP di monitorare le credenziali (proprie e dei clienti) che sono in vendita nel dark web.
Nato a Ivrea nel 1969, è sposato e padre di due figlie. Laureato in Scienze dell’Informazione nel 1993, ha dapprima svolto numerose consulenze e corsi di formazione per varie società per poi diventare responsabile IT per la filiale italiana del più grande editore mondiale di informatica, IDG Communications. Dal 2004 lavora in Achab dapprima come Responsabile del Supporto Tecnico per poi assumere dal 2008 la carica di Direttore Tecnico. Giornalista iscritto all’albo dei pubblicisti, dal 1992 pubblica regolarmente articoli su riviste di informatica e siti web di primo piano. E' stimato da colleghi e clienti per la schiettezza e onestà intellettuale. Passioni: viaggi, lettura, cinema, Formula 1, sviluppo personale, investimenti immobiliari, forex trading. Claudio è anche su LinkedIn e Facebook.
Commenti (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato, lo utilizzeremo solamente per inviarti la notifica della pubblicazione del tuo commento. Ti informiamo che tutti i commenti sono soggetti a moderazione da parte del nostro staff.