Mondo MSP

Come tutelarsi in seguito a danni causati da un disservizio dei fornitori

30 Luglio 2021

Con Claudio Panerai, Giovanni Garippa, Andrea Monguzzi

Da un sondaggio effettuato nella community degli MSP italiani emerge che più di un quarto degli MSP ha arrecato danni diretti o indiretti ai propri clienti a causa di guasti, difetti o indisponibilità di strumenti o servizi.

Si pensi semplicemente all’indisponibilità di Microsoft 365 o a un antivirus che non ferma un ransomware o a un software di backup che non permette il recupero dei dati.

Un buon 10% ha dichiarato che ha perso i clienti a seguito di questi problemi.

Ma perdere clienti è il meno: cosa succede se un cliente “fa causa” rivolgendosi a un avvocato?

Non è sufficiente giocare in difesa, le tutele devono essere previste a priori in fase contrattuale.

Analizziamo quali sono i pilastri a tutela dell’MSP che non possono mancare in un contratto da stipulare con i clienti.

Ne parliamo con Giovanni Garippa, titolare e avvocato dello studio Garippa, Andrea Monguzzi, fondatore di Flexxa e Claudio Panerai, responsabile del portafoglio prodotti di Achab.