SpuntIT

Proteggere gli utenti dal phishing di nuova generazione: la strategia di Ermes

30 Ottobre 2020

Episodio duecentoquarantatre di RadioAchab, per la rubrica SpuntIT.

Gli attacchi mediante phishing non accennano a diminuire, nonostante il passare degli anni.
Anzi, evolvono nella loro modalità e aumentano in efficienza: se un attacco mediante phishng tradizionale ha una “resa” del 4%, uno mediante phishing mirato può arrivare al 40%.

E il phishing via email non è più l’unico vettore, specie sugli smartphone: SMS, messaggi di Whatsapp e altri sistemi di messaggistica sono sempre più utilizzati dagli hacker per diffondere i loro link malevoli.

Tutto questo porta un aumento di criticità per il browser, che sempre più è al centro dell’attività lavorativa dell’utente.
Web tracking, malvertising o semplicemente l’installazione di nuove estensioni porta a nuovi rischi per il browser, l’utente e l’azienda.

Il modo migliore per proteggere un sistema è di stare dove si trova l’attaccante.
All’interno del browser in questo caso.

Questa è la strategia di Ermes, che sviluppa una soluzione che gira all’interno del browser (o come app sugl smartphone) e che costituisce un ulteriore livello di sicurezza nella lotto contro il cybercrime: ce ne parla direttamente il CEO Hassan Metwalley nell’ultimo episodio di RadioAchab.

Maggiori informazioni su https://www.ermes.company/

Tieniti aggiornato

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere gli aggiornamenti di Achab